Home Cronaca In auto sotto il sole: cane salvato dall’agente di polizia locale

In auto sotto il sole: cane salvato dall’agente di polizia locale

CONDIVIDI
(foto di pubblico dominio)

Solo l’intervento di un’agente della polizia locale di Bergamo ha permesso di salvare un cagnolino lasciato per due ore in auto sotto il sole. L’episodio, accaduto nella Città Alta, è stato documentato dalla stampa locale. Nella mattinata di domenica 27 agosto, intorno alle 11, alcuni passanti notano che qualcosa non va in un’auto. Si tratta di una Jeep Renegade rossa con targa francese, con un meticcio sofferente nel bagagliaio.

Il Suv era parcheggiato in Colla Aperto, nei pressi del ristorante La Marianna. I finestrini leggermente aperti non sembravano alleviare la temperatura, così qualcuno ha chiamato la polizia locale. Sul posto è giunta un’agente del comando di via Coghetti, che per due ore ha monitorato la situazione. Soltanto qualora il cane fosse svenuto, l’agente era tenuta a intervenire sfondando il finestrino, per cui si è limitata ad assisterlo pazientemente, dandogli da bere e rifocillandolo, mentre la temperatura esterna superava i trenta gradi. Dopo circa due ore sono arrivate le proprietarie, di nazionalità spagnola. Come se niente fosse, hanno fatto uscire il meticcio per una passeggiata, ma ora rischiano una denuncia per abbandono di animali.

Molti gravi precedenti

Diversi sono i casi simili denunciati nei mesi scorsi. Un uomo ha lasciato il cane legato alla ruota dell’auto sotto il sole cocente nel parcheggio del centro commerciale “Il Gigante” di Curtatone. Quindi è andato a fare tranquillamente la spesa. In precedenza,  un cane è stato abbandonato dal suo proprietario in auto, sotto il sole, con una temperatura percepita altissima. Ad accorgersi di quanto stava accadendo è stata una passante. Immediato è scattato l’allarme con la telefonata al 113. L’episodio è avvenuto nelle scorse ore in via Baldo degli Ubaldi, a Roma.

Qualche ora prima, in Toscana, nel comune pisano di Pontedera, un uomo era andato al lavoro facendo si che il proprio cane rimanesse nella vettura esposta alla canicola. E’ stato già accertato che questa persona si è dimenticata dell’animale, non accorgendosi di nulla. Si sono verificati in passato casi di cani abbandonati deliberatamente nello stesso modo.

Ad evitare che tutto finisse in tragedia sono stati dei passanti, i quali hanno subito chiesto l’intervento dei vigili urbani tentando nel frattempo anche di liberare il cane, vistosamente sofferente.

Un mese prima, una brutta vicenda è avvenuta a Casale Monferrato, dove una donna ha parcheggiato l’auto in piazza Castello lasciando all’interno il suo cane. La vicenda, che testimonia quanto a volte vi sia da parte dei proprietari di animali incuria piuttosto che spirito di protezione, si è risolta fortunatamente nel migliore dei modi.

GM