Home Cronaca J-Ax, l’ultimo commovente saluto al suo gatto Little – FOTO

J-Ax, l’ultimo commovente saluto al suo gatto Little – FOTO

CONDIVIDI
J-Ax
J-Ax e Little (Facebook)

Ha commosso il web l’addio di J-Ax al proprio gatto: “Ciao Little, forse non te l’ho mai detto, ma mi hai salvato la vita”. Così comincia il post che in due giorni ha raccolto 156mila reazioni e diverse migliaia di condivisioni. Racconto il noto rapper: “Forse a qualcuno può sembrare strano parlare così di un gatto. Non sei neanche di una di quelle razze che le signore ricche tormentano con dei pettini finché non vincono qualche trofeo d’oro ( che poi sono di ottone… ). Però, del resto, mi hai sempre capito. Forse non le mie parole, ma il mio animo sì, quello sempre. Siamo stati assieme da tanto. Sei entrato nella mia casa più di 15 anni fa. Una vita per me. Per te, 5 o 6, credo. E, devo essere sincero, i primi tempi non è stato facile”.

Little è entrato lentamente nella vita di J-Ax, infatti ci sono state difficoltà di approccio all’inizio. Queste difficoltà diventano però insignificanti “rispetto a tutto quello che hai fatto per me negli anni. Sei sempre stato al mio fianco. Non importa ciò che mi capitava durante il giorno, se tornavo a casa da vincitore o da sconfitto, tu eri lì. Eri sempre lì”. Dice l’ex frontman degli Art.31: “Eri con me anche quando tutti mi hanno abbandonato. Quando ero troppo vecchio”. Poi ancora: “Quando ero finito. Quando gli amici hanno smesso di chiamare. C’eri anche quando pensavo che l’unico modo per dimenticare, per anestetizzare il dolore, fosse l’alcool. Mi hai aiutato a smettere. Senza di te, oggi, non sarei qui”.

J-Ax conclude: “Per questo, il giorno che ho scoperto che ti eri ammalato, ho avuto così tanta paura. Avevi smesso di mangiare. Stavi lentamente svanendo. Il veterinario disse: diabete. Quasi tutti mi dissero che non ce l’avresti fatta. Ma io lo sapevo che non avresti mollato. È bastato darti indietro 1/10 di quello che mi hai dato tu in questi anni per vederti ritornare a vivere. Alcuni mi hanno detto che sono state cure esagerate. Che non sei una persona, ma ‘solo un gatto’. Hanno ragione, sei solo un gatto. Infatti nessuna persona mi ha mai dato quello che ho avuto da te. Perché così sono i gatti. E so che ti saresti preso cura di me come io ho fatto on te. Lo so, perché lo hai già fatto. E ora che hai perso la battaglia mi manchi ogni giorno”.

L’appello di alcuni mesi fa

J-Ax è un grande amante degli animali e infatti qualche mese fa aveva lanciato un accorato appello contro l’abbandono dei cani. In un video su Instagram, spiegava: “Mercoledì è finalmente iniziata l’estate, te ne accorgi dal fatto che tutti ti chiedono cosa farai durante le vacanze e puzzano. Un’altra cosa che però purtroppo ci ricorda l’estate sono gli abbandoni degli animali”.

Il rapper prosegue nel video, che ha collezionato milioni di visualizzazioni: “Tre cose: se vedete un animale abbandonato prestategli soccorso. Dopo di che chiamate subito la polizia locale o i veterinari di zona. Se vedete qualcuno che abbandona un animale prendete subito il numero di targa, perché in Italia è un reato punito con l’arresto fino a un anno. E soprattutto, non abbandonate il vostro animale. Come fate ad andare in vacanza pensando che un essere vivente che darebbe la vita per voi è da solo, senza acqua e senza cibo che aspetta il vostro ritorno?”.

GM