Home Cronaca Milano, car sharing vietato anche a cani e gatti

Milano, car sharing vietato anche a cani e gatti

CONDIVIDI
(Chip Somodevilla/Getty Images)

Tiene banco a Milano la questione riguardante il divieto di portare animali – inclusi cani e gatti – anche nel trasportino sulle vetture delle società di car sharing. Del veto, che è esteso praticamente in tutta Italia, se ne è parlato anche in Comune, dopo le polemiche sollevate nei giorni scorsi dal presidente di AIDAA Lorenzo Croce.

“Quello che appare evidente da tutta questa situazione è che vi sia una disparità di trattamento che penalizza anche in questo caso i proprietari di animali in particolare dei cani rispetto agli altri”, erano state le parole di Croce, che ritiene “ridicolo sostenere che i peli di cane possono portare problemi igienici quando su quelle auto spesso si accomodano umani di tutti i tipi e che lasciano rifiuti di varia natura compresi i preservativi usati. Quello che chiediamo è una uniformità di regole, ma sopratutto chiediamo maggiore rispetto per gli animali e per il loro padroni che sono assolutamente discriminati dalla stragrande maggioranza degli operatori ottusi di car sharing”.

Croce aveva altresì sottolineato: “Basta discriminare gli animali ed i loro proprietari: da oggi invitiamo tutti i proprietari di animali a boicottare quelle società di car sharing che vietano il trasporto di cani e gatti anche se nel trasportino. Così le auto rimarranno pulite e le loro tasche vuote”.

La sua denuncia si è ora trasformata in un’interrogazione all’assessore Pierfrancesco Maran firmata dalla consigliera comunale Silvia Sardone di Forza Italia, la quale ha fatto presente: “Non esiste al momento una regolamentazione unica in materia di trasporto di animali sulle vetture di car sharing a Milano”.

La consigliera azzurra ha ricordato all’assessore Maran che egli già nel 2013 aveva parlato di rendere pet friendly il servizio, poi ha accusato: “Se come aveva anticipato l’assessore Maran sono state previste forniture di vetture dotate della rete di protezione per il trasporto di animali, come disposto dal codice della strada e se si quante”. Conclude Silvia Sardone nell’interrogazione: “Se è prevista una modifica del regolamento per il trasporto di animali con il car sharing”.

Vivo apprezzamento per l’iniziativa della consigliera è stato espresso da Croce: ”Ringrazio Silvia per la sua attenzione, ora ci aspettiamo che oltre alla risposta nei tempi corretti l’assessore valuti positivamente le nostre proposte che protocolleremo nei prossimi giorni”.