Home Cronaca Montopoli in Sabina adotta i cani e li maltratta continua la casa...

Montopoli in Sabina adotta i cani e li maltratta continua la casa degli orrori

CONDIVIDI

Si chiama Barbara Cavicchioli la donna di 63 anni che la giustizia non riesce a fermare, adotta i cani e li maltratta la donna residente a Montopoli in Sabina ha problemi psicologici.

cane in gabbia

Sembrerebbe avere un grave disturbo mentale,  alcuni l’hanno definita un’ accumulatrice compulsiva con gravi problemi psicologici.

La donna infatti già nel 2007 era stata denunciata per maltrattamento di animali, la sua casa è stata soprannominata la casa dell’horror degli animali.

Nel 2007 all’interno dell’abitazione della donna furono rinvenuti tantissimi animali tra cui anche alcuni esotici senza la regolare documentazione Cites.

Cani gatti e anche alcune piccole scimmie rinchiuse dentro gabbie microscopiche nel quale non riuscivano neanche a effettuare il più semplice dei movimenti.

potrebbe interessarti anche—>Maltrattamenti animali, la Lav: pene più severe, cambiamo la legge

Gatto in gabbia

 

Queste povere creature erano ridotte a condizioni igieniche precarie e  visibilmente malnutrite. In ogni stanza della casa vi erano disseminati  animali di cui non si prendeva cura.

Grazie all’intervento delle autorità gli animali erano stati posti sotto sequestro e portati in salvo dalla casa degli orrori.

Barbara C. è stata condannata per maltrattamenti di animali ma nonostante tutto ha continuato tramite annunci su internet ad adottare altri animali.

Nel 2014 vennero sequestrati da casa della donna circa 30 gatti e 120 cani tutti in condizioni molto discutibili. Gli animali erano infatti ridotti alla fame e alla sete.

Lo scenario poteva sembrare quello post apocalittico, cani scheletrici che vagavano all’interno dell’abitazione, con tagli e ferite infette,  alcuni esemplari oltre a essere scheletrici non erano in grado di sostenere il proprio peso sulle zampe non riuscendo quindi neanche a camminare.

potrebbe interessarti anche—>Cane scheletrico, legato a un albero e lasciato morire dai padroni

Cane scheletrico

Il 12 Marzo 2018 i Carabinieri Forestali della Stazione di Poggio Mirteto, in collaborazione con il personale specializzato del reparto CC CITES, Reparto operativo SOARDA Sezione Operativa Antibracconaggio e reato a danno degli animali di Roma congiuntamente al veterinario ASL Rieti Dott Massimo Di Tommaso hanno fatto irruzione nell’abitazione. All’interno della proprietà della donna sono stati portati in salvo  altri 50 cani, 12 gatti e 2 cavalli.

A settembre dello stesso anno con la gioia della presidentessa dell’associazione “Incorciamolezampe” era stata emessa la sentenza della Corte di Appello di Roma. Era infatti confermata la condanna della donna per maltrattamento di animali.

Il legale dell’associazione Raffaella S. aveva anche dichiarato che chi renderà avverabile l’adozione di animali alla signora Barbara sarà perseguito dalla legge per abbandono.

Secondo quanto riportato dalla Città News la pubblicazione di nome e cognome della signora sarebbe stata autorizzata dai Giudici dell’Appello per evitare che la donna potesse nuovamente adottare altri animali.

potrebbe interessarti anche—>Scoperto a Pavia un allevamento lager di cani gatti e pulcini

Cani in gabbia foto repertorio

Visti i 4 processi che pendono sulla signora Barbara chiunque consegnerà un animale in custodia alla donna sarà denunciato.

Nonostante i vari annunci e articoli svolti sulla signora Barbara qualcuno ignaro della situazione continua ad affidare delle povere creature alla donna, il 6 giugno 2019 è stato effettuato l’ottavo sequestro a casa della signora Barbara.
Nell’arco degli otto sequestri sono stati portati via dall’abitazione circa 500 animali tra cani e gatti.

Malgrado il grandissimo impegno dell’associazione la donna sembra trovare sempre il modo per maltrattare gli animali.
L’articolo 544 del codice penale sembra non intimorire la signora Barbara che continua in maniera convulsiva ad adottare animali non prendendosene cura e riducendoli in stati pietosi.

La donna che vive a Montopoli in Sabina continua in tutti i modi a cercare animali domestici da seviziare, chiunque pensi di aver dato animali a questa donna è pregato di contattare immediatamente le autorità competenti.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>Maltrattamento animali: ennesimo sequestro di cani, una galleria degli orrori che si ripete

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.