Home Cani Il cane è timido? Ecco le cause e cosa fare per renderlo...

Il cane è timido? Ecco le cause e cosa fare per renderlo più sicuro

Non esiste cane che non sia dolce e affettuoso. Ma se il cane è timido come comportarsi? Ecco le cause e cosa fare per dargli sicurezza.

cane timido
(Foto Pixabay)

I cani si sa, sono dolci e affettuosi, amano giocare e sorprenderci sempre. E in queste circostanze relazionarci con loro è un attimo.

Ma quando il cane è timido questa “facilità”, nel relazionarci con loro, diventa quasi insormontabile. Le cause, a volte, sono sconosciute e far venire fuori la sua personalità ci sembra un’ardua impresa.

Impresa difficile si, ma non impossibile. Infatti seguendo dei piccoli accorgimenti riusciremo a “liberare” Fido da questa timidezza che lo invade. Permettendogli di vivere ogni rapporto, con gli altri cani e con noi, senza più timori ma con coraggio e più fiducia in sé.

Il cane è timido: le cause

Un cane timido, insicuro e pieno di paure ingiustificate, si cela dietro a “più personalità”.

cane triste
(Foto Unsplash)

La timidezza può essere il motivo che si nasconde dietro un cane che ai nostri occhi sembra depresso, sempre con le orecchie abbassate e la coda tra le gambe.

Un cane disinteressato a tutto ciò che gli accade intorno, ma comunque pronto a nascondersi in ogni dove, anche al minimo e impercettibile rumore, perché non abituato ai suoni.

Altre volte, invece, la sua timidezza può essere la madre di un comportamento aggressivo di un cane che non sa cosa sono carezze e abbracci.

Un cane vittima delle nostre continue insistenze nel farlo socializzare, e che preso dal timore, verso una persona o un oggetto, è lì pronto a scatenarsi, abbaiando forte e tirando il guinzaglio.

Se ad essere timido è il nostro cane, chiedersi il perché di questo suo lato caratteriale è lecito, e sicuramente possiamo trovare le risposte in molteplici fattori, riconducibili a tre principali cause:

  • la prima, delle probabili cause, risiede nel passato del nostro cane, specialmente se lo abbiamo adottato già grande presso un canile, ad esempio.Il nostro amato Fido potrebbe avere un passato alle spalle molto difficile, privo di carezze e di abbracci, ma pieno di traumi e maltrattamenti. E con un passato così la sua timidezza è senz’altro che dimostrata;
  • la seconda causa potrebbe risiedere in una sua predisposizione genetica;
  • la terza, invece, nella non corretta o mancata socializzazione (con altri animali e con noi umani) quando era ancora un cucciolo.Un cucciolo al quale non è stato insegnato correttamente il significato di compagnia e al quale suoni o rumori risultano sconosciuti.

Cosa fare per rendere il cane timido più sicuro

Sicuramente non è facile abbattere il muro di timidezza che avvolge il cane. Ma con pazienza e amore, costanza e il passare dei giorni, riusciremo a scalfire questo muro, rendendo il nostro cane più sicuro e con più fiducia in sé stesso.

accarezzare cane timido
(Foto Pixabay)

Cosa fare dunque? Questi piccoli accorgimenti da praticare:

  • Conduciamo il nostro cane verso situazioni o cose che gli incutono paura, ma a “piccoli passi”. Se Fido ha paura di incrociare “muso a muso” altri cani non lanciamolo a tutti i costi nella folla.Un parco pieno di cani liberi lo farebbe scappare, ottenendo l’effetto contrario. Invece, camminiamo inizialmente lungo il perimetro del parco. In questo modo il nostro cane osserverà le passeggiate e i giochi di tutti gli altri suoi simili da lontano e scoprirà che non c’è da aver paura.

    Naturalmente, giorno dopo giorno, se notiamo in lui una maggiore sicurezza possiamo spingerci oltre, magari premiando questo suo fare più sicuro e rilassato.

  • Facciamo lunghe passeggiate su strade trafficate, ma abituandolo prima a sentieri desolati. Durante le nostre passeggiate con Fido lungo strade tranquille proviamo, giorno dopo giorno, ad avvicinarci (di metro in metro) a quelle zone che sono più trafficate.In questo modo abitueremo gradualmente il nostro cane ai tanti suoni, al rumore fastidioso dei clacson, ad esempio, e alla vista di macchine e persone.

    E se gli diamo un premio con un biscottino, ad ogni metro guadagnato, guarderà tutto questo con occhi positivi. Rafforzando il lui la tenacia e la sicurezza.

  • Facciamolo sentire importante quando gli assegniamo dei piccoli e facili compiti. Assegnare al nostro timido cane semplici compiti (come ad esempio, “Sdraiati” o “Siediti”) complimentandoci con lui e premiandolo quando li esegue correttamente è molto utile per far aumentare la sua autostima.Infatti con questa azioni scatterà il lui un’associazione importante: capirà che comportandosi nel modo giusto avremo per lui solo belle parole e doni speciali, sentendosi, automaticamente, più sicuro.

    Naturalmente questo piccolo suggerimento abbraccia anche l’aspetto dell’obbedienza. A tal proposito, se il nostro cane non esegue quello che gli chiediamo non dobbiamo assolutamente costringerlo a fare alzando la voce.

    Questo nostro atteggiamento “aggressivo” potrebbe eliminare in un soffio quel piccolo spiraglio di fiducia in sé stesso che fino ad ora era riuscito a conquistare.

  • Porgiamo al cane un pò di cibo dalle nostre mani. La timidezza del cane potrebbe palesarsi anche per la mancanza di fiducia in noi. E’ per questo che dobbiamo far capire a Fido che gli siamo amici e che gli siamo vicini pronti per offrirgli un pò di cibo.Se accetta fiducioso questo nostro dono, proviamo successivamente ad accarezzargli la testa, ma sempre portando tanta pazienza se le prime volte dovesse allontanarsi da noi. Un pò alla volta assocerà la nostra carezza alla ricompensa.
  • Giochiamo con lui alla caccia al tesoro. Quasi tutti i cani amano gironzolare per casa o in giardino alla ricerca di oggetti “nascosti”. E se siamo proprio noi a proporgli questo gioco la sfida per lui ha inizio.Nascondendo oggetti il luoghi non troppo “nascosti”, il nostro amato cane li troverà in un batter d’occhio, e per lui, questo veloce ritrovamento, sarà un successo.

Potrebbe interessarti anche: Come rendere felice un cane: le regole principali da seguire

Alcune tra le più timide razze di cani

Appurato che la timidezza può essere scalfita, con tenacia e tanta pazienza, vediamo quali sono le razze di cani più inclini verso questa forma di insicurezza.

Dalmata timido
(Foto Pinterest)

Tra le razze di cani più timide al mondo, ci sono certamente:

  • Levriero Inglese;
  • Chow Chow;
  • Dalmata;
  • Siberian Husky;
  • Pechinese;
  • Pastore Svizzero Bianco;
  • Akita Inu;

E molte altre ancora.

Geneticamente, queste razze di cani sono tra le più predisposte alla timidezza. Ed è per questo motivo che si consiglia di attuare gli accorgimenti di cui vi abbiamo parlato già da cuccioli. Solo così cresceranno più tranquilli e sicuri di sé, diventando adulti fiduciosi e con meno difficoltà a socializzare.

Potrebbe interessarti anche: Razze di cani che amano correre

La timidezza è difficile da comprendere, e soprattutto capire cosa si cela dietro questo carattere così insicuro. Ma è altrettanto vero che con la pazienza, l’amore e la tenacia saremo in grado di trasformare un cane timido in un cane più sicuro di sé.

Però, quando i nostri sforzi non portano a cambiamenti positivi è consigliabile contattare un veterinario comportamentalista e porre il nostro timido cane alla sua attenzione.

Dopo una attenta analisi, riuscirà a capire quali sono le reali paure di Fido elaborando per lui una efficace terapia, che se fatta con costanza e nel lungo periodo, porterà a risultati molto positivi.

Costanza, pazienza e determinazione per un cane non più timido, ma felice e più sicuro.

Rossana Buccella