Home Curiosita Come prendere un gatto in braccio: i vari consigli utili

Come prendere un gatto in braccio: i vari consigli utili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00
CONDIVIDI

Sapete come prendere un gatto in braccio senza che si spaventi o che vi faccia del male per difendersi? Vediamo insieme i vari consigli per tenere in braccio un gatto correttamente.

come prendere in braccio un gatto
Come prendere un gatto in braccio: i vari consigli utili (Foto Adobe Stock)

L’essere tenuto in braccio, proprio come un cane, non è una situazione molto gradevole per un felino. Proprio per questo motivo potrebbe risultare difficile prenderlo e tenerlo in mano.

Ma capita a volte che bisogna farlo, magari per metterlo nel trasportino o durante la visita dal veterinario, ed è molto importante farlo nel modo giusto per evitare che il micio si possa far del male o che ve ne faccia a voi magari perché spaventato. Vediamo allora insieme alcuni consigli su come prendere un gatto in braccio senza spaventarlo.

Potrebbe interessarti anche: Prendere il gatto per la collottola: sì o no? La parola agli esperti

Come prendere un gatto in braccio: i vari consigli

Gatto in braccio (Foto Pixabay)
Gatto in braccio (Foto Pixabay)

La prima cosa da fare quando ci si avvicina ad un gatto, per poi prenderlo in braccio, è non spaventarlo. Quindi è necessario che vi avviciniate lentamente e che facciate capire al micio che state andando verso di lui, magari parlandogli o facendovi vedere. Alcuni esperti consigliano di avvicinarsi lateralmente al gatto in quanto frontalmente potrebbe essere interpretato dal felino come un segnale di minaccia nei suoi confronti.

Una volta che vi siete avvicinati al gatto, è importante che quest’ultimo si senta tranquillo, quindi cercate di coccolarlo e rassicurarlo nel migliore dei modi. Se nonostante le coccole il vostro amico peloso, nel tentativo di prenderlo in braccio, risultasse ”aggressivo”, è importante non toccarlo per evitare che vi graffi o vi morda.

Se invece il vostro amico a quattro zampe fosse tranquillo e pronto per essere preso, ecco i vari passaggi che dovreste eseguire:

  • Infilate una mano sulla pancia del micio, sotto le zampe anteriori
  • Sistemate l’altra mano sotto le zampe posteriori
  • Sollevate il gatto delicatamente e avvicinatelo al vostro petto
  • Mantenetelo con entrambe le mani e create un contatto fisico tra il vostro micio e il vostro petto

Nel caso in cui il vostro gatto sia abbastanza pesante, potreste aspettare che si posizioni su una sedia o su un tavolo per poi prenderlo in braccio.

Inoltre è risaputo che i bambini amano tenere gli animali domestici tra le loro braccia, quindi è importante insegnare loro come farlo nel modo giusto, stando sempre attenti e non lasciarli mai da soli.

Potrebbe interessarti anche: Gatti e bambini: le razze feline più adatte per i più piccoli

Come mettere a terra il gatto nel modo giusto

Il gatto che lecca i suoi padroni
Il gatto che lecca i suoi padroni: il troppo stroppia (Screenshot Instagram)

Come abbiamo detto in precedenza molti gatti non amano stare tra le braccia del proprio umano, quindi possono resistere davvero poco. Ma quando micio decide che deve scendere, come possiamo rimetterlo a terra nel miglior modo possibile?

Innanzitutto è importante riconoscere il momento in cui il felino non desidera più stare tra le vostre braccia, quindi se inizia a miagolare, a sfuggire tra le vostre mani, è il momento di farlo scendere.

Dopodiché bisogna poggiarlo a terra delicatamente e lasciarlo andare solo quando tutte e quattro le zampe sono sulla superficie. E’ importante che stiate molto attenti, in quanto il micio potrebbe anche saltare improvvisamente dalle vostre mani.

Marianna Durante