Home Curiosita Come spazzolare un cane dal pelo lungo: tutto ciò che dovresti sapere

Come spazzolare un cane dal pelo lungo: tutto ciò che dovresti sapere

I peli non sono tutti uguali e con essi cambia la loro cura: come spazzolare un cane dal pelo lungo e tutti i consigli per averlo sano e in ordine.

Come spazzolare un cane dal pelo lungo
(Foto AdobeStock)

Lungo o corto, riccio o liscio: non sono caratteristiche di poco conto, specialmente quando parliamo della cura del manto del nostro amico a quattro zampe. Ma nel caso in cui il rischio di nodi fosse alto e vi fosse una maggiore necessità di lavarlo (perché si sporca facilmente) è utile sapere come spazzolare un cane dal pelo lungo. Ecco una serie di indicazioni e consigli utili per averlo sano e in forma.

Come spazzolare un cane dal pelo lungo: strumenti utili

Uno dei dilemmi principali riguarda proprio lo strumento per eccellenza, che ci sarà molto utile non solo ad avere un pelo ordinato ma anche pulito e a basso rischio di nodi. Stiamo parlando della spazzola per cani: ve ne sono diverse in commercio e ciascuna adatta ad un particolare tipo di manto canino.

furminator sul cane
(Foto AdobeStock)

Se per i cani a pelo corto vanno bene sia il rastrello per il sottopelo (i cui denti stretti eliminano eventuali pulci) sia il guanto (più pratico e comodo, adatto ai cani che amano essere ‘accarezzati’ e non pettinati), per quelli dal pelo lungo il discorso è più complesso.

Questi strumenti dovranno non solo eliminare eventuali nodi ma anche pulire il manto da elementi esterni e sporcizia, rimuovere il pelo in eccesso e favorirne la ricrescita. Possono essere utili:

  • la spazzola a filo,
  • il furminator,
  • il cardatore.

La spazzola a filo per cani

Si tratta di una spazzola che, a differenza delle altre, non ha setole bensì fili metallici, E’ detta anche ‘spazzola a spilli’, proprio per la particolare forma di questi filamenti in ferro. Bisogna fare attenzione a usarla solo sui cani a pelo lungo, poiché quelli a pelo corto potrebbero farsi male perché essa arriverebbe alla pelle, grattandola e irritandola.

Il furminator

A dispetto del nome che può sembrare ‘minaccioso’, si tratta di una spazzola molto utile nel periodo di muta del cane: questo particolare modello riduce di molto la perdita di pelo, eliminando quello morto e il sottopelo. Può essere utilizzata su tutti i mantelli canini, sia quelli lunghi sia quelli corti.

Il cardatore

Nel caso di un pelo non solo lungo ma anche riccio, questo strumento è il più utile: si tratta di un accessorio che ha filamenti metallici al posto delle setole ma ricurve. E’ specifico per quei cani a rischio di nodi: passandolo sul pelo non solo si elimineranno delicatamente i grovigli ma si rimuoveranno automaticamente anche i peli morti.

Cardatore
(Foto AdobeStock)

Come spazzolare un cane dal pelo lungo: come si fa

Il cane dal pelo lungo merita un’attenzione particolare perché è maggior rischio di nodi. Essi infatti non solo aggrovigliano il pelo ma trattengono anche sporco ed elementi esterni con un’alta possibilità di infezioni.

Una volta muniti dello strumento giusto, come si procede a spazzolare un cane dal pelo lungo? Innanzitutto facciamo in modo che questa operazione non sia traumatica e non diventi un momento spiacevole nel corso della giornata. Proviamo a farlo diventare un piacevole passatempo, un momento di intimità tra padrone e cane al termine di una lunga giornata.

Per quanto riguarda il movimento della spazzola, essa dovrà essere passata a partire dalla testa e, percorrendo tutta la lunghezza del corpo, fino alla coda e procedendo verso l’esterno.