Home Cani Spazzola per cani: come sceglierla e come usarla correttamente

Spazzola per cani: come sceglierla e come usarla correttamente

CONDIVIDI

Una guida all’acquisto e all’utilizzo della spazzola per cani a pelo lungo o a pelo corto: tipologie e istruzioni per la scelta.

spazzola per cani

Tra le attività fondamentali per prendersi cura del cane c’è sicuramente la spazzolatura: fondamentale ai cambi di stagione, per limitare i danni della muta del pelo canino, questa operazione va svolta assicurandosi di scegliere lo strumento più adatto e utilizzarlo al meglio.

Infatti, ci sono delle esigenze specifiche per ciascun cane e in base a queste si dovrà scegliere la spazzola per cani più adatta: in generale, l’acquisto andrà effettuato in base ad alcuni criteri specifici e in primo luogo a seconda che si tratti di un cane a pelo lungo, a pelo corto o a pelo raso.

In questo articolo troverete una vera propria guida alla scelta, all’acquisto e all’utilizzo della spazzola per cani più adatta alle esigenze del vostro amico a quattro zampe.

Perchè bisogna spazzolare il cane regolarmente?

spazzolare il cane

La spazzolatura del cane è un’attività di importanza fondamentale che va eseguita con una certa regolarità: a grandi linee, il cane a pelo lungo andrebbe spazzolato ogni giorno mentre quello a pelo corto anche ogni due giorni.

Spazzolare il cane è importante non soltanto per la bellezza e l’igiene del suo pelo, ma anche per la sua salute e il suo benessere: il passaggio della spazzola sulla cute, infatti, riattiva la circolazione e fa bene al cane anche quando è ancora un cucciolo.

Ma quali sono i vantaggi di spazzolare il proprio amico a quattro zampe? Scopriamoli insieme:

  • La spazzolatura è un’occasione per mantenere il contatto fisico con il proprio cane e migliorare il vostro rapporto: spesso, infatti, il cane resta solo a casa per molte ore al giorno e al rientro è fondamentale dargli le attenzioni che merita e di cui necessita.
  • Proprio come accade per i capelli umani, il pelo del cane tende a formare dei nodi che sono antiestetici ma anche pericolosi, perchè potrebbero trasformarsi nell’ambiente perfetto per il proliferare di pulci, zecche e altri parassiti del cane.
  • Spazzolare il cane aiuta a eliminare il pelo morto, impedendogli di svolazzare in giro per casa e aiutando a mantenere l’ambiente domestico più pulito anche durante la muta di primavera.
  • Mentre spazzoli il cane avrai modo di verificare il suo stato di salute: se il cane perde troppo pelo al di fuori del periodo di muta, potrebbe essere sintomo di qualche problema di salute. Inoltre, puoi riscontrare la presenza di parassiti o di graffi e lesioni per poter intervenire tempestivamente.

Spazzola per cani: tipologie e funzioni specifiche

cane spazzola

Basta recarsi in un negozio specializzato per scoprire che esiste una grande varietà di spazzole per cani. Conoscere i tipi di spazzola e le loro singole funzioni è fondamentale per fare la scelta più adatta alle esigenze del tuo amico a quattro zampe.

  • SPAZZOLE A SETOLE > ideali per la pulizia del pelo di cani e gatti, si trovano in commercio in varie forme e dimensioni. Le spazzole a setole distanti sono adatte ai cani a pelo lungo, mentre quelle a setole strette sono perfette per cani a pelo corto.
  • CARDATORE > è una spazzola per cani adatta agli animali soggetti alla formazione di nodi, come i cani a pelo lungo. Inoltre, impedisce che il pelo si arruffi e aiuta a lisciarlo.
  • SPAZZOLE A FILO > si utilizzano in caso di cani con pelo di media lunghezza o con pelo riccio, più soggetto ai nodi rispetto al pelo liscio.
  • RASTRELLO PER SOTTOPELO > oltre al pelo esterno, alcuni cani presentano anche un sottopelo che va spazzolato in maniera adeguata con questo strumento per eliminare il pelo morto e prevenire la formazione di pulci.
  • SPAZZOLA A GUANTO > si tratta di una delle più diffuse tipologie di spazzola per cani perchè è indolore, comoda e si utilizza anche sotto l’acqua mentre si è impegnati a fare il bagno al cane. La sua forma particolare ha anche altri due vantaggi: effettua un massaggio che stimola la circolazione e permette un contatto diretto tra il cane e il padrone.
  • PETTINE > il pettine viene utilizzato per acconciature o per eliminare parassiti e polvere. Può essere a denti stretti o larghi, a seconda delle esigenze.
  • SPAZZOLA TAGLIANODI > si utilizza per eliminare i nodi nei cani a pelo lungo e presenta un taglierino che non provoca alcun dolore all’animale.

Spazzole per cani a pelo lungo

Nella toelettatura del cane a pelo lungo bisogna scegliere degli strumenti specifici che permettano di rimuovere nodi e peli morti dal manto dell’animale, senza provocargli fastidio o dolore.

Se hai un cane a pelo lungo potrebbe essere utile scegliere una spazzola scioglinodi e una spazzola taglianodi, mentre per rimuovere il pelo morto è utile passare una spazzola lisciante dopo la prima spazzolatura.

Spazzole per cani a pelo corto

Per un cane al pelo corto è bene scegliere una spazzola ad hoc e imparare a spazzolare il cane anche nel sottopelo, per eliminare il pelo morto senza danneggiare la cute. La scelta migliore in questo caso è una spazzola per cani a setole dure.

Come si spazzola il cane?

La spazzolatura deve essere eseguita in modo molto delicato, per non causare traumi o fastidi al cane. Ricordate sempre che deve essere un momento di relax per l’animale.

La spazzola va passata sempre nel senso di crescita del pelo, facendo attenzione a eventuali nodi.
Se vuoi spazzolare il cane durante il bagno, scegli una spazzola apposita da utilizzare anche con l’acqua così da poter distribuire in maniera uniforme lo shampoo.

Potrebbe interessarti anche >>> Collari antipulci per cani: quali sono e come sceglierli

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI