Home Cani Salute dei Cani Collare antipulci per cani: come scegliere il migliore?

Collare antipulci per cani: come scegliere il migliore?

CONDIVIDI

La scelta del collare antipulci per il tuo cane deve essere fatta in base a criteri specifici: ecco tutto quello che devi sapere e i consigli utili.

collare antipulci
Come scegliere il miglior collare antipulci? – Fonte Pixabay

Il collare antipulci protegge il cane da pulci, zecche e parassiti vari svolgendo un servizio utile non soltanto all’animale, ma anche al padrone.
I parassiti dei cani possono essere molto fastidiosi e in alcuni casi pericolosi, per cui è fondamentale riuscire a prevenirli e a proteggere il nostro amico a quattro zampe da questi sgradevoli insetti.

Ci sono tanti metodi e prodotti antiparassitari utili per il cane: spray, pasticche, prodotti in gocce… Ma il collare antipulci merita un approfondimento specifico, perché spesso è in grado di sconfiggere sia le pulci che le zecche.

In questo articolo, scoprirai tutto quello che c’è da sapere sul collare antipulci e come scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Che cos’è e come funziona il collare antipulci

pulci zecche cane

Il collare antipulci per cani funziona soprattutto in termini di prevenzione ed è efficace contro pulci, zecche e altri parassiti indesiderati tipici della stagioni calde.
Realizzato quasi sempre in plastica, ha una consistenza flessibile e una fibbia regolabile a seconda delle dimensioni del collo del cane.

Di solito le sostanze chimiche antiparassitarie di cui è impregnato hanno un odore caratteristico. Sono proprio queste sostanze a far funzionare il collare, basta semplicemente farlo indossare al cane e la protezione sarà attiva. Ma come funziona nello specifico la protezione antipulci?

Il collare antipulci si scalda con il calore del corpo del cane e le sostanze chimiche iniziano a essere rilasciate poco a poco. Il liquido antiparassitario si diffonde sul pelo e sulla cute dell’animale, ma anche nell’ambiente circostante garantendo una protezione completa già 2 giorni dopo che il cane indossa il collare.

Poichè il liquido antiparassitario penetra nella cute del cane, si diffonde in maniera uniforme e non potrà essere rimosso nè con l’acqua, ne se cambia la temperatura o in caso di agenti atmosferici avversi: finchè indossa il collare antipulci, il tuo amico a quattro zampe resterà sempre protetto e pertanto non va rimosso neanche la notte.

Tipologie di collari antipulci per cani

collare cuccioli

Se devi acquistare il collare antipulci per il tuo cane è probabile che tu stia cercando delle informazioni per poter fare la scelta giusta. In commercio esistono vari tipi di collare, e ciascuno ha delle funzioni specifiche: vediamo quali sono i criteri per scegliere il collare antipulci più adatto al tuo cane.

Collari Insetticida

Questi collari contengono delle speciali sostanze chimiche insetticida che distruggono le pulci a qualsiasi stadio.
Hanno lo svataggio di essere altamente tossici e pertanto non devono assolutamente essere masticati dal cane e vanno tenuti lontano dalla portata dei bambini. Per ovviare al problema, è importante scegliere un collare antipulci insetticida di qualità, da cambiare ogni 2 mesi.

Collari Biologici / Naturali

Si tratta di prodotti ecologici e sicuri, sia per gli animali domestici che per le persone. A base di erbe e oli, sono utili per prevenire i parassiti e possono essere utilizzati subito dopo un adeguato trattamento antipulci. La durata di questo tipo di collare è di 2 o 3 mesi.

Collari ad Ultrasuoni

Questa tipologia di collare antipulci per cani funziona attraverso l’emissione di ultrasuoni che innervosiscono gli insetti e li costringono ad allontanarsi immediatamente dal cane. Hanno il vantaggio di essere completamente privi di sostanze chimiche e sono sicuri sia per il cane che per le persone. Il collare a ultrasuoni si utilizza soltanto all’aperto, per cui in casa è consigliabile utilizzare un prodotto in spray o in gocce.

Potrebbe interessarti anche >>> Come difendere il tuo cucciolo di cane o gatto da pulci e zecche

Come scegliere il miglior collare antipulci?

pulci e zecche

Ci sono due criteri fondamentali per scegliere il collare antipulci più adatto alle esigenze del proprio animale domestico: le dimensioni del cane e le preferenze del proprietario. In generale, per i cani di grossa taglia sono più adatti i collari chimici o biologici, mentre i cani di piccola e media taglia possono utilizzare qualsiasi tipologia di collare senza problemi.

Il cane può indossare il collare antipulci fin da cucciolo, a partire dai 4/5 mesi di vita. Il periodo in cui questo accessorio è indispensabile è ai cambi di stagione, quando pulci e zecche sono più diffuse: all’inizio di marzo e alla fine di ottobre.

Potrebbe interessarti anche >>> Primavera, tutti i pericoli stagionali per il tuo cane

Consigli per utilizzare al meglio il collare

perchè adottare un cane

Se hai in previsione una lunga passeggiata in mezzo alla natura, è fondamentale far indossare il collare antipulci al tuo cane un paio di giorni prima così sarà totalmente protetto. Ecco alcuni consigli utili per indossare, scegliere e utilizzare il collare antipulci in maniera corretta e efficace:

Come indossare il collare antipulci?

I passaggi da seguire sono essenzialmente quattro: 1) aprire la confezione, 2) rimuovere la plastica, 3) allungare il collare in base alla larghezza del collo del cane, con uno scarto di circa 1,5 cm, 4) tagliare il nastro in eccesso.

Criteri per la scelta

  • Preferire un collare antipulci di buona marca,
  • Leggere le recensioni prima di acquistare il prodotto,
  • Selezionare con attenzione la dimensione,
  • Leggere le avvertenze e gli effetti collaterali stampate sulla confezione,
  • Non acquistare prodotti troppo economici che potrebbero rivelarsi scadenti e provocare reazioni allergiche o avvelenamenti con intossicazione.

Usare il collare antipulci: pro e contro

Pulci e zecche nel cane
Cane infestato da parassiti

Vantaggi

  • Il collare antipulci è più economico e conveniente rispetto ai prodotti in gocce o spray,
  • E’ facile da usare, in quanto basta semplicemente farlo indossare al cane e lasciarlo agire,
  • E’ igienico e non macchia, come può accadere con altri prodotti antiparassitari.

Svantaggi

  • Il collare antipulci uccide i parassiti solo dopo che hanno morso il cane, rendendo possibile la trasmissione di malattie,
  • La lunga efficacia del prodotto dipende dal contenuto di tossine e pesticidi che possono avere effetti collaterali di vario genere,
  • Il collare antipulci non è del tutto sicuro per le persone, per cui è meglio evitare di dormire con il cane che lo indossa ed è necessario lavarsi le mani dopo ogni contatto con l’animale domestico,
  • L’utilizzo del collare antipulci è sconsigliato per cani anziani, cani in gravidanza e allattamento, animali in fase di convalescenza.

Potrebbe interessarti anche >>> Zecche nei cani: tutto quello che c’è da sapere

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI