Home Curiosita Curiosità sul Toybob: chicche, origini, esemplari famosi

Curiosità sul Toybob: chicche, origini, esemplari famosi

Ecco tutte le curiosità da scoprire sul Toybob: chi è, da dove viene, quali sono le sue particolarità e tanto altro.

Curiosità Toybob
(Foto Instagram)

Mai sentito parlare del Toybob? Se così non fosse, non preoccupatevi: non siete certo gli unici. Del resto, questo pelosetto è raro e poco diffuso. Proprio per tale ragione, si tratta di una razza ricca di soprese. Pronti a lasciarvi stupire? Andiamo alla scoperta delle più incredibili curiosità sul Toybob.

Curiosità sul Toybob: lo sapevate che…?

Apriamo il nostro articolo interamente dedicato al Toybob con una carrellata di curiosità su questo pelosetto. Pronti a scoprirle tutte?!

Alimentazione Toybob
(Foto Instagram)
  • La prima chicca su questo micio riguarda il suo nome, che fa riferimento alla stazza minuta del gatto. Il termine “Toy”, letteralmente “giocattolo”, infatti, indica le dimensioni piccine di questo micio, che anche in età adulta sembra un cucciolo. Il termine “Bob”, invece, significa “coda” e si riferisce ad un’altra peculiarità di questa razza felina: la particolare coda arricciata;
  • Gli esemplari di questa razza sono davvero minuscoli, basti pensare che non superano i 2 chili e mezzo di peso corporeo!
  • Attenzione a non confonderlo con il Munchkin: sebbene si tratti di quattro zampe simili, soprattutto in virtù delle loro dimensioni mignon, appartengono a due razze  ben distinte. Per scoprire la differenza tra Toybob e Munchkin consulta questo articolo;
  • Le particolarità di questo gatto non sono frutto dell’intervento umano: ad essere responsabile del tuo aspetto è una mutazione genetica del tutto naturale;
  • Il Toybob è stato osservato per la prima volta in Russia.

Potrebbe interessarti anche: Nomi di gatto femmina e maschio: come sceglierlo tra più 6500 idee

Nomi per il tuo Toybob

Hai deciso: vuoi accogliere nella tua casa e nel tuo cuore un esemplare di questa razza.

Cura Toybob
(Foto Instagram)

Ottima scelta! Dopo aver allestito gli spazi domestici per il soddisfacimento dei bisogni del quattro zampe, non ti resta che individuare il nome perfetto per il pelosetto.

Come sceglierlo? Ecco una lista di proposte da cui lasciarti ispirare.

Karelian Bobtail femmine:

  • Iris;
  • Dora;
  • Dina;
  • Molly;
  • Kiki;
  • Lulù;
  • Jenny;
  • Trixie;
  • Kara;
  • Wilma;
  • Holly;
  • Yuma;
  • Dea;
  • Queen;
  • Xena;
  • Polly.

Karelian Bobtail maschi:

  • Fedor;
  • Joe;
  • Gringo;
  • Gerry;
  • Zorro;
  • Milo;
  • Popper;
  • Asterix;
  • Obelix;
  • Rino;
  • Ares;
  • Zeus;
  • Giove;
  • Thor;
  • Ettore;
  • Dodo.

Una volta selezionati gli appellativi che più ti piacciono, dovrai operare una scrematura, fino ad individuare il prescelto.

Come fare? Puoi basarti sul criterio sonoro: prediligere parole brevi, caratterizzate dalla ripetizione di suoni simili, faciliterà il micio a comprendere e memorizzare il suo nome. Alcuni esempi? Mommy, Titty e Lillo.

Potrebbe interessarti anche: Come trasformare il tuo gatto in un influencer su Instagram in poche mosse

Esemplari famosi: Very Important Vip

Infine, non ci resta che soddisfare un’ultima curiosità sul Karelian Bobtail: esistono esemplari di questa razza che hanno raggiunto fama e notorietà?

Differenza Toybob
(Foto Instagram)

Al di fuori della loro terra di origine, la Russia, questi mici sono poco diffusi e scarsamente conosciuti.

Ciò nonostante, non mancano pelosetti che hanno raggiunto fama e notorietà. Come? Grazie ai social: numerosi utenti hanno deciso di aprire e curare dei profili interamente dedicati ai propri amici a quattro zampe, pubblicando foto e video che li ritraggono nella loro quotidianità.

Tra i Toybob più famosi di Instagram ci sono Ziggy, Ollie e Mango.