Home Curiosita Gatto di Dragon Ball: nome, razza, caratteristiche e curiosità

Gatto di Dragon Ball: nome, razza, caratteristiche e curiosità

Come si chiama il gatto di Dragon Ball? Il suo nome è Karin ma ha diversi nomi alternativi: Il Maestro Karin, Balzar, Maestro Balzar, Il possessore dell’acqua sacra, Korin e Maestro Korin.

Gatto di Dragon Ball
(Foto Facebook)

Karin (Balzar nel doppiaggio Mediaset) è un gatto antropomorfo eremita con più di 800 anni. E’ un piccolo gatto giapponese maschio, dal carattere mite e tranquillo. Nel manga il suo pelo è arancionemarrone e ha la pancia bianca, mentre nell’anime è completamente bianco.
Nel manga fa il suo debutto ne “L’eremita della Torre di Karin” mentre nell’anime ne “L’obelisco di Balzar”. Risiede nella Torre di Karin, è federe a Guerrieri Z, l’universo è Universo 7 e il suo alleato è Yajirobei.

Cos’altro sappiamo di Karin, il gatto di Dragon Ball

E’ un maestro di arti marziali famoso nella Città dell’Ovest visto che conosce molte tecniche di combattimento. Coltiva e possiede i mitici Senzu; i fagioli che hanno il potere di saziare per una settimana e far immediatamente recuperare le forze perdute.

Pual Puar Lama dragon ball
(Foto Facebook)

Korin è un Senbyō (gatto immortale) e ha almeno 800 anni quando fa il suo ingresso in Dragon Ball, è una figura leggendaria nel mondo dei guerrieri ed è visto come “Il dio delle arti marziali”.

Karin sfida i guerrieri più forti a salire al suo Santuario per prendere l’acqua sacra. Una bevanda che, a detta del felino, consentirebbe ai guerrieri di ottenere una forza maggiore rispetto a quella che già posseggono. Ha inoltre il potere di leggere nelle menti altrui e rimanendo sulla cima del suo obelisco può vedere ciò che accade nel mondo. Come dicevamo caratterialmente è mite infatti non urla mai contro i suoi allievi e avendo vissuto per oltre ottocento anni è anche saggio e paziente.

Potrebbe interessarti anche: Cani anime e manga giapponesi: nomi, storie e curiosità

Karin allena Goku, Crilin, Yamcha, Tenshinhan e Jiaozi dopo che questi hanno scalato l’altissima torre.

Per disegnare il viso del gatto pare che Toriyama si è ispirato a quello del suo gatto Koge mentre dormiva.

Nel manga e nell’anime troviamo altri gatti.

Pual (adattato in Puar nella traduzione italiana dell’anime realizzata da Mediaset) è il gatto di Yamcha, la “La iena del deserto”. Si tratta di un gatto blu con la pancia, la punta della coda e le orecchie marroncino chiaro e la lingua bianca. Pual può volare e trasformarsi in qualunque cosa voglia per un tempo indefinito, ma questa capacità verrà raramente sfruttata nel corso delle serie. Nel corso delle puntate si trasforma in Goku (per aiutare Yamcha ad appropriarsi delle sfere del drago di Goku e Bulma) e in un paio di forbici giganti per permettere al suo compagno Yamcha di tagliare la coda a Goku. Nel film live action Dragon Ball – Il film il suo ruolo è sostituito da un pappagallo bianco chiamato Biancaneve.

Tama, conosciuto anche come Scratch o semplicemente Gatto, è il gatto del Dr. Brief e lo si vede molto spesso sulla spalla del Dr. Brief. Appare più spesso nell’anime che nel manga ma non possiede un ruolo di rilievo nelle serie di Dragon Ball.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.