Home Curiosita Pulire la cuccia del gatto: come ci si prende cura della sua...

Pulire la cuccia del gatto: come ci si prende cura della sua igiene

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:12
CONDIVIDI

Non tutti sanno come pulire la cuccia del gatto, ma questo è un punto fondamentale dal quale dipende la salute e il benessere del nostro micio.

Pulire cuccia gatto
Pulire la cuccia del gatto: tutte le cose che bisogna sapere per farlo nel modo appropriato (Foto Unsplash)

Lavare la cuccia del tuo gatto è una parte necessaria della cura dell’igiene felina, specialmente se hai un gatto che defeca in continuazione (può capitare), una razza senza peli con la pelle molto grassa o un gatto con problemi di salute. Sapere come pulire correttamente le loro cuccette è importante per il loro stato di salute in quanto molti prodotti sul mercato sono tossici per gli animali domestici.

Quando ti prepari a pulire la cuccetta del gatto e tutti gli accessori, ed è la prima volta per te, inizia controllando l’etichetta del produttore, che generalmente indica le istruzioni sulla cura. Alcuni articoli possono essere lavabili in un modo, mentre altri richiedono la pulizia in un altro. Nota che se hai coperte o lenzuola su cui il tuo gatto ama sdraiarsi, puoi seguire gli stessi passaggi di seguito.

Pulire la cuccia del gatto: i 3 passaggi importanti da seguire

Pulire cuccia felino
Pulire la cuccia del gatto: indispensabile per prendersi cura della sua salute (Foto Unsplash)

La cuccetta è il luogo in cui il gatto non soltanto si riposa, ma passa la gran parte delle sue ore: per questo motivo il lettino raccoglie polvere e ogni tipo di residuo dell’animale, anche e soprattutto i peli.

Perché il nostro gatto viva nelle condizioni igieniche migliori, è necessario prestare particolare attenzione alla sua postazione, pulirla e farle prendere aria ogni giorno, come facciamo con i nostri stessi letti. 

Vediamo adesso quali sono i passaggi più importanti da seguire.

1. Rimuovere i peli del gatto

Uno dei modi migliori per evitare l’accumulo eccessivo di peli di gatto sulla sua cuccia è la spazzolatura e la cura del manto quotidiana. Non importa quanto spesso lo tosi: però, aspettati che almeno una certa quantità di peli rimanga attaccata al suo letto.

Questo step si può seguire in più modi

Primo modo

Prima di gettare una cuccetta nella lavatrice o lavarla a mano, rimuovi il più possibile i peli prima che il tessuto si bagni. I peli possono ostruire i tubi di scarico nella lavatrice e le prese d’aria dell’essiccatore: quindi ridurre la quantità nelle macchine aiuta a mantenerle funzionanti.

Secondo modo

Dai una buona scossa al letto e alla biancheria del letto, preferibilmente all’esterno, magari fuori sul tuo balcone, dove non ti dispiacerà che i peli cadano a terra. Puoi anche appenderlo e colpirlo delicatamente con un manico di scopa o un cucchiaio grande per allentare la presa dei peli sul tessuto.

Terzo modo

È possibile utilizzare un detergente per lanugine liquido, uno scotch o il nastro da imballaggio, un guanto da toeletta per animali domestici o un rullo realizzato appositamente per rimuovere i peli di animali domestici.

Quarto modo

Un’opzione più costosa è un aspirapolvere portatile con un accessorio progettato per i peli degli animali domestici che può rendere la vita molto più semplice, se si hanno più animali domestici che perdono pelo. Puoi anche usare un aspirapolvere di dimensioni normali con un pennello o un attrezzo per fessure.

Quinto modo

Morgan Weber, esperto di cura degli animali domestici di Lucky Pup Adventures, afferma: 

Puoi anche mettere tutto il corredo del letto nell’asciugatrice per circa dieci o quindici minuti, con un’impostazione di asciugatura ad aria fredda o senza calore. Utilizzare le palline dell’asciugatrice o un foglio di asciugatura per animali domestici per rimuovere i peli e assicurarsi che il raccoglitore di lanugine dell’asciugatrice sia pulito prima di iniziare. Fermare il ciclo a metà strada e pulire di nuovo la trappola per lanugine e assicurarsi di pulirla al termine.

Sesto modo

Una volta rimossi quanti più peli possibile, puoi mettere prodotti appositi nel bucato per aiutarti a staccare i peli durante il ciclo di lavaggio. Questi prodotti possono anche essere utilizzati nell’asciugatrice e alcuni, come le palline, sono riutilizzabili: aiutano a staccare i peli dal tessuto e anche a impedire l’intasamento dell’asciugatrice.

2. Il lavaggio della cuccetta

Ci sono alcuni passi da compiere per mantenere la cuccetta del gatto nel miglior stato possibile, dopo averli messi nella lavatrice e nell’asciugatrice. Dovresti prima assicurarti che sia la fodera che il materasso siano lavabili in lavatrice, poiché le fodere lo sono normalmente, ma i materassi non sempre.

Primo step

Dovresti anche rimuovere lo sporco, i detriti, i rifiuti alimentari o il vomito dalle lenzuola, prima di metterle nella lavatrice, per aumentare le possibilità che esca pulita e non intasi le tubature.

Secondo step

Se la cuccetta del tuo gatto ha una fodera, rimuovila e mettila nella lavatrice con il materasso interno. Non lavare nulla per i tuoi animali domestici insieme ai tuoi vestiti o alla biancheria umana.

Terzo step

Se stai lavando un cuccetta per gatti di tipo “tenda”, tira il letto verso l’interno poiché la maggior parte dei peli si troverà all’interno della cuccia.

Quarto step

Se il letto è molto sporco, pieno di vomito, feci o urina, potresti dover utilizzare il ciclo di pre-immersione e usare uno smacchiatore prima del lavaggio finale. Assicurati che lo smacchiatore sia sicuro per gli animali domestici e soprattutto inodore.

Assicurati di utilizzare un lavaggio con acqua fredda per il ciclo principale.

Quinto step

Quando sei pronto per il lavaggio, usa un detergente adatto agli animali domestici.

Puoi anche aggiungere un ammorbidente se è sicuro per gli animali domestici. Gli ammorbidenti per tessuti possono aiutare a rimuovere i peli di animali domestici, poiché il tessuto ammorbidito porterà i peli ad essere “strappati” dall’acqua più facilmente.

Sesto step

Se non riesci a trovare un detergente specifico per animali domestici, usa il sapone più delicato che puoi trovare privo di coloranti, profumi o additivi come un detergente per bucato liquido per pelli sensibili.

Settimo step

Se devi usare un detergente sicuro ma non specifico per animali domestici, puoi aggiungerlo al lavaggio con un sapone che funzioni con il normale detersivo per togliere le macchie e gli odori come quelli di urina, vomito, sangue e feci.

Ottavo step

Se dopo il primo lavaggio vedete ancora delle macchie, pretrattate nuovamente le macchie e lavatele una o più volte, fino a quando non sono pulite.

Nono step

Posiziona la biancheria da letto nell’asciugatrice con delle sfere per asciugare i capelli. Puoi anche usare i fogli dell’asciugatrice se sono sicuri per gli animali domestici.

Decimo step

Utilizzare un’impostazione a basso calore sull’asciugatrice. Assicurati di pulire la trappola per la lanugine sull’asciugatrice, prima di iniziare un ciclo e dopo ogni ciclo.

Undicesimo step

Hai anche la possibilità di appendere la biancheria da letto su uno stendibiancheria, all’esterno, magari sul tuo balcone: questo metodo di asciugatura richiederà più tempo ma ridurrà al minimo l’usura del tessuto.

3. Pulire la cuccia del gatto senza la lavatrice

Questo perché non tutte le cuccette sono lavabili in lavatrice, e un povero essere umano si dovrà pure ingeniare. 

Primo consiglio

Se il materasso e la fodera non sono lavabili in lavatrice (o non ne sei sicuro), è possibile lavarli nel lavandino, nella vasca da bagno o in un secchio grande con acqua fredda e detersivo. Immergili e lavali con le mani e risciacqua con cura quando hai finito.

Secondo consiglio

Assicurati di utilizzare un lavandino o una vasca per posizionare un raccogli peli sullo scarico e pulisci accuratamente quando hai finito, per evitare che le tubature siano ostruite dai peli del tuo animale domestico.

Terzo consiglio

Se la cuccetta è molto sporca, puoi sciacquarla svuotando l’acqua del lavaggio e riempiendola di nuovo con acqua pulita e fredda. Strizzare l’acqua extra dalla biancheria da letto.

Quarto consiglio

Se la biancheria da letto del tuo gatto non si rovina con l’asciugatrice, è possibile posizionarla nell’elettrodomestico a bassa temperatura

Altrimenti, a seconda delle dimensioni, puoi appenderla su una corda per il bucato, su uno stendino, sulla doccia o in qualsiasi posto in cui possa riposare per un po’ di tempo ad asciugare. 

Se devi posizionarlo su un tavolo o sul pavimento, posiziona un asciugamano o un foglio di plastica sotto.

Pulire la cuccia del gatto: attenzione ai prodotti che si utilizzano

Pulire cuccia micio
Pulire la cuccia del gatto: bisogna prestare molta attenzione ai prodotti che si utilizzano (Foto Unsplash)

A volte, chi adotta animali da compagnia utilizza per la pulizia delle cuccette dei suoi cuccioli detergenti che hanno un profumo gradevole, allo scopo di coprire i cattivi odori rilasciati dagli escrementi. Sembra una cosa buona e giusta, ma Weber avverte che un gatto ha un senso dell’olfatto molto più sensibile di noi e che i saponi profumati possono tenerli a distanza dalla loro cuccetta, o addirittura farli ammalare.

  • Ciò è particolarmente vero per qualsiasi profumo che i gatti normalmente evitano come agrumi, lavanda, eucalipto e menta.
  • Non utilizzare prodotti a base di olio essenziale nel lavaggio poiché possono essere tossici anche per i gatti.
  • Evita anche di usare prodotti che contengono ammoniaca.
  • Puoi stare più sicuro usando un prodotto che è stato creato appositamente per gli animali domestici o che è privo di coloranti e profumi.

Potrebbe interessarti anche leggere:

S.S.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI