Home Gatti Alimentazione Gatti Alimentazione del gatto Chausie: dosi, frequenza pasti e alimenti

Alimentazione del gatto Chausie: dosi, frequenza pasti e alimenti

Alimentazione del gatto Chausie, come tenere in forma con la dieta adeguata e le dosi giuste, questa pregiata razza di gatto.

chausie
(Foto AdobeStock)

il gatto Chausie è una razza di gatto ibrida con particolari esigenze di alimentazione.

Perciò se hai deciso di adottare un gatto di questa razza è opportuno che tu studi bene cosa può e non può mangiare questo felino.

Somministrare una dieta poco adeguata per questo gatto vuol dire procurare danni al suo organismo non indifferenti.

Informarsi sulle esigenze della razza che si è scelto di adottare, vuol dire garantire una vita sana e longeva al proprio animale domestico.

Nell’articolo di oggi andremo a vedere nello specifico, l’alimentazione del gatto Chausie, la frequenza dei pasti e le quantità necessarie al fabbisogno giornaliero di questa razza di gatto.

Cosa dare da mangiare allo Chausie

Per poter individuare la razione giornaliera da somministrare al gatto Chausie, mai come in questo caso è opportuno prima specificare quali gli alimenti idonei a questa razza.

L’alimentazione dello Chausie deve essere basata esclusivamente sulle proteine di origine animale e in parte anche proteine vegetali.

A seguire i grassi, i minerali e le vitamine. sicuramente è fondamentale fornire allo Chausie un prodotto completo e bilanciato ma è vitale che esso non comprenda del glutine, al quale questo gatto è intollerante.

La dieta perfetta per il gatto Chausie deve essere priva di glutine.

Anche se si provvede ad un’alimentazione casalinga per il gatto e si vuole provvedere alla preparazione dei pasti personalmente, è fondamentale che il pasto contenga i seguenti valori nutritivi, ma mai il glutine:

  • proteine: carne, pesce, proteine animali utili alla formazione e al mantenimento dei muscoli, degli altri tessuti, del sangue ma anche per la rigenerazione e la conservazione delle cellule corporee e dei tessuti.
  • grassi: le parti grasse naturali della carne sono fonte di energia necessaria e sono i principali responsabili per il trasporto di sostanze nel corpo oltre che per il supporto e lo sviluppo delle articolazioni e del sistema nervoso;
  • minerali: calcio, fosforo, magnesio, potassio, sodio e cloro (una loro carenza può causare disfunzioni organiche) e quelli che invece devono essere in piccole dosi sono: manganese, ferro, rame, zinco, iodio e selenio (l’eccesso di alcuni può determinare intossicazioni con conseguenze anche letali). Tutti fondamentali per lo sviluppo ed il mantenimento dei tessuti;
  • vitamine: vitamina E, C, D, e K utili a mantenere forte e sano il sistema immunitario. È necessario però farne un uso appropriato magari rivolgendosi al veterinario.

Dopotutto ad essere adatto a un’alimentazione carnivora non è soltanto il suo organismo ma anche la sua dentatura.

Perciò teniamo bene a mente che l’alimentazione sana di un gatto deve essere costituita per almeno due terzi da carne.

Siccome, poi, in tanti sono coloro che amano dedicare del tempo alla preparazione dei pasti del gatto, fatti in casa, ricordiamo che gli alimenti da utilizzare possono essere i seguenti:

  • carne (pollo, tacchino, manzo);
  • pesce (salmone, tonno, trota, sgombro);
  • frattaglie (fegato, polmoni, cuore, stomaco, ecc.);
  • prodotti a base di latte fermentato, probiotici;
  • frutta e verdura fresca;
  • integratori vitaminici e minerali (compresi gli acidi grassi che hanno un effetto benefico sulla pelle).

Potrebbe interessarti anche: Vitamina B12 per il gatto: perché è fondamentale per il micio e in quali alimenti si trova

Alimentazione dello Chausie: dosi e frequenza dei pasti

Nonostante la taglia grande a cui appartiene lo Chausie, è sbagliato pensare che questo gatto debba mangiare dosi sproporzionate di cibo.

cibo secco e umido
(Foto AdobeStock)

La dieta va adeguata allo stile di vita, all’età, alle condizioni di salute e al genere. Mai come in questo caso, per il gatto Chausie è impossibile poter utilizzare gli stessi alimenti di un gatto di qualsiasi altra razza.

Poiché, come abbiamo precedentemente accennato, questa razza ha problemi all’apparato gastrointestinale che non gli permette una facile digestione del glutine presente in determinati prodotti.

Lo stesso discorso vale per le dosi, non è possibile generalizzare essendo un gatto di taglia grande che può arrivare a pesare anche oltre i 20 kg.

Non ci si può basare su una tabella generica, ma è fondamentale somministrare bene quantità e frequenza pasti in base alla taglia del gatto che in questo caso è a dir poco grande.

Perciò per quanto riguarda l’alimentazione del gatto Chausie, per le dosi e la frequenza potrete orientarvi utilizzando queste indicazioni generali:

  • se si utilizza cibo secco per gatti,si può calcolare circa 800gr al giorno ma da suddividere in 3 pasti;
  • se si utilizza cibo umido si può calcolare lo stesso circa 800 gr al giorno. Ricorda che il suo pasto non può essere di solo cibo umido ma deve variare. Se decidi di fare un mix tra i due, non superare il 20% di cibo umido sul totale.

Gli esperti consigliano inoltre di non esagerare con le dosi e di non cedere nelle eccessive richieste da parte del gatto.

Si può solo creare danni all’organismo dell’animale. Se vuoi approfondire l’argomento sulla salute di questa razza, ti consigliamo l’articolo relativo alle malattie del gatto Chausie.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta