Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto può mangiare il lampone? La parola agli esperti

Il gatto può mangiare il lampone? La parola agli esperti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:44
CONDIVIDI

La frutta non fa parte della dieta naturale dei nostri piccoli felini di casa, ma alcuni alimenti vanno bene per loro. Il gatto può mangiare il lampone? Scopriamolo insieme!

Il gatto può mangiare il lampone? (Foto Adobe Stock)
Il gatto può mangiare il lampone? (Foto Adobe Stock)

Si sa, l’estate può essere molto calda, soprattutto durante i mesi di luglio ed agosto. I rimedi per proteggersi dall’afa estiva sono diversi. Tra questi c’è mangiare la frutta estiva, adatta per essere servita fresca. Vale anche per i nostri gatti? Non sempre, dipende sempre dall’alimento specifico e da altri fattori di cui bisogna tenere conto. Scopriamoli insieme!

Potrebbe interessarti anche: Gatto in estate: perché deve mangiare frutta e verdura

Lampone sì, lampone no

Il lampone è un frutto estivo (Foto Pixabay)
Il lampone è un frutto estivo (Foto Pixabay)

Il nostro gatto può mangiare il lampone? La risposta è sì, ma con alcune precisazioni da fare. Il gatto è diventato un animale domestico a tutti gli effetti, al pari del cane. Ma conserva il suo istinto e la sua natura di cacciatore. In sostanza, è un animale carnivoro, e la sua dieta deve essere composta al 90% di carne.

E la frutta? Puoi dare da mangiare al tuo gatto alcuni frutti, ma bisogna ricordare che in natura non fa parte della sua dieta. Ed è per questo che occorre sempre informarsi prima di dare un nuovo alimento al gatto, per non alterare il suo metabolismo e non causargli alcun problema di salute.

Quali sono i benefici del lampone?

Il gatto può mangiare il lampone? (Foto Pixabay)
Il gatto può mangiare il lampone? (Foto Pixabay)

Come detto, i lamponi non sono dannosi per il gatto. Anzi, la maggior parte dei piccoli felini di casa li trova di proprio gradimento, grazie al loro colore acceso ed il loro sapore fresco e vibrante. Ma non ci sono dei particolari benefici nel far mangiare il lampone al proprio gatto. Non da un punto di vista nutrizionale, in quanto non garantiscono al metabolismo del gatto quello di cui ha bisogno.

Sicuramente possono essere uno spuntino molto gradito, sia per variare di tanto in tanto la sua dieta, sia perché in generale apprezza il gusto del lampone. E durante l’estate può essere anche un modo per trovare refrigerio dalla calura estiva. Esattamente come noi.

Potrebbe interessarti anche: Arriva il caldo: 5 trucchi efficaci per proteggere il gatto

Ci sono dei rischi?

Grandi quantità di lampone possono causare gravi danni al tuo gatto (Foto Pixabay)
Grandi quantità di lampone possono causare gravi danni al tuo gatto (Foto Pixabay)

Indubbiamente sono più i rischi che i benefici di far mangiare il lampone al proprio gatto. Niente paura, un piccolo pezzo di frutto è assolutamente innocuo e non pregiudica la sua salute. Come detto, non è un frutto tossico per lui; è la quantità dei lamponi a fare la differenza, e che potrebbe causargli qualche disturbo.

I più comuni sono il mal di pancia e dolori addominali, a volte con conseguente diarrea. Nei casi più gravi i danni possono pregiudicare la salute dei reni del gatto. E’ sempre consigliato rivolgersi al proprio veterinario di fiducia, anche se dovessero insorgere i sintomi meno gravi.

Consigli utili

Il gatto può mangiare il lampone? (Foto Pixabay)
Il gatto può mangiare il lampone? (Foto Pixabay)

Anche se non ci sono particolari benefici per il tuo gatto nel mangiare il lampone, e i rischi sono diversi, questo non significa che non possa mangiare questo frutto estivo, purché con le dovute precauzioni. Vediamole insieme:

  • Niente pasti: Mai dare i lamponi (e in generale tutta la frutta) in sostituzione di un pasto completo. L’alimentazione del gatto deve essere specifica in quanto, a differenza nostra, non è onnivoro;
  • La giusta quantità: i lamponi sono perfetti per uno spuntino, utile a spezzare la fame nel corso della giornata. Come sappiamo, i gatti devono mangiare più volte al giorno, e in piccole quantità. Questo non significa però che possa fare uno spuntino sempre con i lamponi. La giusta quantità è 1-2 lamponi massimo due volte alla settimana;
  • Non forzate il gatto: non insistete se il gatto non gradisce il frutto. I gusti sono personali, e questo vale anche per le nostre piccole tigri da salotto;
  • Attenzione ai gatti golosoni: se al contrario mostra di gradirne il sapore, tenete bene sotto controllo i lamponi, non lasciandoli alla sua portata. Potrebbe mangiarne oltre la dose dovuta, quando siete distratti;
  • Consulta il veterinario: per qualsiasi dubbio, in particolare se pensi che il tuo gatto possa essere allergico al lampone, non esitare a contattare il tuo veterinario di fiducia.

Antonio Scaramozza