Home Gatti Come scegliere la cuccia per il gatto?

Come scegliere la cuccia per il gatto?

CONDIVIDI

cuccia gatto2

Il gatto, a differenza del cane, è una creatura molto difficile che non si accontenta. Un carattere indipendente che ama la discrezione e scegliere posti tranquilli dove dormire in casa. Spesso, predilige luoghi particolari, arrampicandosi casomai sopra ad una libreria o in bilico sui cuscini di un comodo divano. Quanti hanno provato a prendere una cuccia per il proprio gatto che è poi finita in cantina, perché al gatto non interessava? A volte, bastano piccoli accorgimenti strategici per poter abituare il felino domestico ad utilizzare la sua cuccia, anziché il bucato fresco di lavatrice appena asciutto e in attesa di essere piegato, sul quale lascerà, inevitabilmente una distesa di peli, impossibili da rimuovere!

Insomma, provare non nuoce e per farlo, ci sono una miriade di opzioni alle quali ispirarsi, dai modelli più comuni e commerciali, come la cuccia incorporata nel tiragraffi, alla cuccia ecologica fai da te con materiale di riciclo fino a modelli di lusso o di design ideati per recuperare lo spazio in casa a modelli ingegnosi che considerano il comportamento naturale del gatto, come la cuccia che si appende al radiatore: un’idea senz’altro geniale che potrebbe essere vincente, in quanto il gatto ama i luoghi caldi!

In primo luogo, è bene ricordare che il gatto ama i posti tranquilli, puliti, molto soffici, confortevoli e caldi. Tutti elementi da considerare nella scelta di una cuccia. Per poter rendere felice il gatto, nel caso di una cuccia con imbottitura è importante pulirla spesso. In secondo luogo, valutare bene il posto in cui collocare la cuccia, optando per un angolo della casa caldo e appartato, senza spifferi, con una buona visuale della stanza (perché il gatto ama osservare) e in caso, leggermente in alto, ovvero, rialzata di almeno un metro da terra.
Tra i materiali vengono suggeriti quelli naturali e che si possono lavare facilmente: il cartone attrae molto il gatto e mantiene  il calore. Tuttavia, anche la plastica a volte può risultare utile in quanto protegge il micio dagli spifferi.

Dopo una galleria di cucce dei cani (clicca qui) ecco una piccola selezione di quelle dei gatti: