Home Gatti Il Cymric: un gatto particolare nel suo genere

Il Cymric: un gatto particolare nel suo genere

CONDIVIDI

ORIGINI:

Originario dell’isola di Man, il Cymric è, molto semplicemente, la versione a pelo lungo del Manx. Per ottenerlo, infatti, è sufficiente incrociare due Manx che siano portatori del gene a pelo lungo; lo standard è quindi identico a quello dei suoi progenitori. Pertanto anche lui è il risultato di incroci ristretti causati da una limitata popolazione felina stanziata sull’isola (che è a metà strada tra l’Inghilterra e l’Irlanda); questa selezione naturale ha dato origine a tutti i gatti senza coda. Chiamato anche Gallese, è apparso intorno agli anni Sessanta del Novecento nelle esposizioni feline e, se si può considerare raro il Manx, il Cymric lo è molto ma molto di più.

TEMPERAMENTO:

È un gatto affettuoso e devoto, un vero compagno per tutta la famiglia, siano bambini oppure anziani; è equilibrato e intelligentissimo, adora sentirsi amato e, proprio per ottenere l’affetto e l’approvazione del padrone, impara tutto quello che gli viene insegnato. L’amore per il padrone lo porta anche ad assumere atteggiamenti protettivi nei confronti suoi e della casa; è un autentico “gatto da guardia” che soffia e addirittura attacca gli sconosciuti che hanno la sventura di suscitare la sua diffidenza.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE:

Oltre alla mancanza della coda e alla lunghezza del pelo, un’altra caratteristica cospicua del Cymric è la rotondità: rotondi sono gli occhi, la testa, i piedi e il sederino; le orecchie, medie e ben distanziate, si assottigliano e arrotondano in punta che può essere dotata di un ciuffetto di pelo. Anche nel suo insieme questo gatto deve essere tutto tondo. È un animale compatto e muscoloso, con fianchi spessi; la schiena è corta e forma un morbido arco tra le spalle e le natiche, che sono più alte. Le zampe sono dotate di ossatura pesante e muscolatura robusta; quelle posteriori sono decisamente più lunghe di quelle anteriori. Il suo pelo è semilungo, in effetti è un doppio pelo soffice, con un sottopelo denso e spesso e quello esterno più aperto; può presentare variazioni stagionali abbastanza marcate.

SALUTE E CONSIGLI:

Se non ha problemi causati dalla Manx Syndrome alla quale, ovviamente, è soggetto, e in tal caso è difficile che superi i primissimi mesi, è un gatto sanissimo, molto robusto, che non richiede cure particolari (a parte la solita toelettatura). Una sua ottima caratteristica è data dall’estrema longevità: se viene ben seguito può tranquillamente raggiungere i vent’anni senza particolari disturbi dovuti all’età avanzata; questo forse è dovuto anche alla particolare lentezza di maturazione del Cymric che, come il Manx, diventa adulto tra i tre e i cinque anni.