Home Gatti Il gatto attacca gli insetti: quali sono i pericoli e quali i...

Il gatto attacca gli insetti: quali sono i pericoli e quali i rimedi da adottare

Il tuo gatto attacca gli insetti? Dietro questa sua abitudine si possono celare dei pericoli: scopriamo quali sono e come neutralizzarli.

Il gatto attacca gli insetti
(Foto Adobe Stock)

Non dimenticarlo mai: il nostro amico a quattro zampe resta pur sempre un temibile cacciatore. Ed anche se oggi non ha bisogno di procacciarsi il cibo, conserva l’istinto primordiale di predare. Un gatto che attacca gli insetti sta soddisfacendo a tale innato bisogno. Tuttavia vi sono essere delle conseguenze negative: ecco quali.

Il gatto attacca gli insetti: quali sono i pericoli

Il tuo gatto preda topi, uccellini e altri piccoli animali nonostante abbia a disposizione tutto il cibo di cui ha bisogno? Nulla di cui preoccuparsi: il tuo amico a quattro zampe risponde semplicemente al suo istinto di cacciatore, inscritto nel suo DNA.

Come proteggere il gatto dalle zanzare (Foto Adobe Stock)
 (Foto Adobe Stock)

E se talvolta puoi osservare il felino fare dei balzi e degli agguati ad un nemico che non si vede, vibrandosi nell’aria come un circense provetto, probabilmente sta cacciando degli animali ai nostri occhi invisibili, quanto meno da una certa distanza: gli insetti.

Certo, un gatto non attacca gli insetti per cibarsene, ma questo in fondo vale per molte altre prede. Quante volte un felino preda un topo un uccellino senza cibarsene, o addirittura portandocelo in dono? D’altronde se l’animale non ha bisogno di mangiare, allora lo fa per un puro istinto.

Il problema sorge nel caso in cui il gatto mangia gli insetti mentre caccia. Potrebbe accadere per un caso fortuito, oppure perché al felino piacciono. Al suo intestino, tuttavia, piacciono di meno, e cibarsi di insetti potrebbe indurre vomito o diarrea nel gatto.

Certo, molto dipende dalla quantità ingerita; ma se è un comportamento posto in essere tutti i giorni dal nostro amico a quattro zampe la situazione non va sottovalutata, potendo richiedere perfino l’intervento del veterinario, laddove il disturbo non sia di natura passeggera.

I pericoli maggiori, tuttavia, derivano dalle punture di insetti. Ovviamente dipende di quali insetti parliamo: una farfalla, di per sé, è sostanzialmente innocua. Una zanzara, al contrario, potrebbe invece essere portatrice di pericolose malattie, come ad esempio la filariosi.

È pur vero che l’insetto potrebbe attaccare il felino a prescindere, tuttavia l’abitudine del gatto potrebbe facilitare la cosa.

Potrebbe interessarti anche: La filariosi nel gatto: quali sono le cause e come si manifesta

Come tenere lontano gli insetti

I rimedi, come facilmente immaginabile, sono tutti volti alla prevenzione; insomma, ad impedire che gli insetti possano entrare in casa. D’altronde è piuttosto difficile immaginare di poter insegnare al gatto a non attaccare gli insetti, e dunque a non rispondere al proprio istinto predatorio.

Erba gatta per le zanzare
(Foto Adobe Stock)

I rimedi, pertanto, sono quelli comuni, adottati anche per la nostra sicurezza. Zanzariere in primis, sul quale è utile aprire una piccola digressione per i nostri amici a quattro zampe.

Se in casa abbiamo porte-finestre che immettono nel giardino, l’ideale sarebbe applicarvi delle zanzariere magnetiche, che consentono il passaggio al gatto, aprendosi al semplice tocco dell’animale e richiudendosi alle sue spalle, grazie all’azione dei magneti applicati all’accessorio.

Potrebbe interessarti anche: Spray antizanzare per gatti: come proteggere il micio dai pericoli dell’estate

Un’altra buona soluzione è costituita dagli spray antizanzare per gatti. Altro asso nella manica sono piante ed erbe aromatiche non gradite agli insetti, tra le quali si annoverano l’arcinota citronella, nonché l’erba gatta.

Questi rimedi naturali sono particolarmente utili giacché possono essere utilizzati anche all’esterno, nella porzione di giardino messa in sicurezza per il nostro amico a quattro zampe.

Ovviamente, oltre a ciò, è sempre consigliato rivolgersi al proprio veterinario di fiducia, per valutare, considerando anche la zona in cui viviamo, se è opportuno somministrare al gatto farmaci cin chiave di prevenzione.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.