Home Gatti L’odore del padrone non consola il gatto solo in casa: lo studio

L’odore del padrone non consola il gatto solo in casa: lo studio

Secondo uno studio l’odore del padrone impregnato su un indumento, non consola il gatto quando si trova solo in casa. 

l'odore del padrone non consola il gatto solo in casa
(Foto Adobe Stock)

Molto spesso si pensa che i felini siano animali indipendenti e poco affettuosi. Ma non è sempre così, infatti anche i gatti, proprio come i cani, possono sentire la mancanza del loro umano.

Per questo motivo si pensa di mettere a disposizione del proprio Micio un oggetto con il nostro odore per tranquillizzarlo quando resta solo in casa.

Tuttavia tale gesto, per i ricercatori non è molto utile, anzi può addirittura peggiorare la situazione. Vediamo insieme perché l’odore del padrone non consola il gatto quando è solo in casa.

L’odore del padrone non tranquillizza il gatto quando è solo

Se credevate che lasciando un oggetto con il vostro odore, come per esempio una maglia o un calzino, vicino al vostro Micio potesse aiutare quest’ultimo a sentirsi meno solo, pensavate male.

Perché il gatto dorme nell'armadio? (Foto Adobe Stock)
(Foto Adobe Stock)

Infatti un gruppo di ricercatori, grazie ad uno studio, hanno completamente smentito tale credenza, dichiarando che i nostri amici a quattro zampe hanno bisogno della presenza del proprio umano per stare tranquilli.

Lo studio in questione ha coinvolto ben 42 gatti con i rispettivi padroni. E’ stato chiesto a questi ultimi di lasciare in una stanza insieme al proprio Micio un oggetto che avesse il proprio odore e di allontanarsi da questa stanza.

Una volta soli, gli studiosi hanno osservato il comportamento dei felini. Analizzando ciò è stato evidenziato che 26 gatti, in mancanza del proprio umano, non hanno considerato l’oggetto con l’odore di quest’ultimo. Quindi l’odore dei padroni non ha tranquillizzato i gatti.

Inoltre è stato evidenziato che i restanti gatti coinvolti nell’esperimento, non solo non si sono tranquillizzati con  l’oggetto impregnato dall’odore del proprio umano, ma si sono stressati di più e hanno sentito di più la loro mancanza.

Potrebbe interessarti anche: I gatti capiscono quando stiamo male: lo rivelano i risultati di uno studio scientifico

Infine, da tale studio i ricercatori hanno concluso che i gatti, al contrario dei bambini a cui basta sentire l’odore della propria mamma per non agitarsi più, per tranquillizzarsi hanno bisogno della presenza fisica del loro umano e non del suo odore.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante