Home Gatti Razze di gatti Australian Mist: carattere, cura, alimentazione, prezzo, cuccioli

Australian Mist: carattere, cura, alimentazione, prezzo, cuccioli

Scheda completa sull’Australian Mist: cosa sapere su questo gatto australiano, risultato dell’incrocio tra razze feline diverse.

australian mist
(Foto Adobe Stock)

Signore e signori, ecco a voi l’Australian Mist. La sua più incredibile peculiarità? Questi esemplari derivano da gatto europeo, Abissino e Birmano, sintetizzando i migliori pregi delle razze di partenza. Da origini e temperamento a cura e curiosità, scopriamo tutto ciò che riguarda questo meraviglioso felino.

Informazioni generali sulla razza

Apriamo la nostra scheda completa sull’Australian Mist con una carrellata di informazioni generali su questo micio.

australian mist
(Foto Adobe Stock)
  • Soprannome: gatto della nebbia
  • Origine: Australia
  • Vita media: 15 anni
  • Dimensioni: medie
  • Peso: 3-6 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: no
  • Tendenza ad ingrassare: sì
  • Tendenza a miagolare: sì
  • Tendenza a soffrire la solitudine: sì
  • Clima: si adatta bene a ogni tipo di clima
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un Australian Mist

Stai pensando di accogliere nella tua casa e nel tuo cuore un esemplare di Australian Mist? Il costo di un gatto di questa razza si aggira tra gli 800 e i 1000 euro.

La cifra precisa dipende dall’allevamento cui ci si rivolge, l’età e il sesso del micio. Per quanto riguarda le spese di mantenimento, ammontano a circa 30 euro al mese.

Habitat e stile di vita ideale

L’Australian Mist è un perfetto micio da appartamento. Infatti, ha un’indole versatile, che gli consente di adattarsi con estrema facilità agli ambienti e agli stili di vita più disparati.

Vive bene anche all’interno di spazi ristretti, senza bisogno di avere a disposizione uno spazio verde. Ciò non significa, tuttavia, che gli esemplari di questa razza non abbiano necessità di fare movimento e dedicarsi al gioco.

Per questo, in assenza di un giardino ben recintato e posto in sicurezza è fondamentale allestire una zona provvista di adeguato arricchimento ambientale per il quattro zampe, con tanto di giocattoli, mensole e percorsi.

Australian Mist: origini e storia della razza

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle origini dell’Australian Mist: da provenienza ad aneddoti che hanno caratterizzato la storia di tali esemplari.

gatto australiano
(Foto Adobe Stock)

Come si evince facilmente dal nome, la Terra natia di questi mici è l’Australia. Le origini della razza sono piuttosto recenti. I primi Australian Mist, infatti, sono nati a partire dalla metà degli anni ’70.

Il loro patrimonio genetico è incredibilmente vario: i gatti discendono dall’incrocio tra Abissino, Burmese e gatto domestico. Il riconoscimento ufficiale della razza avvenne nel 1987.

Aspetto e caratteristiche fisiche

L’aspetto dell’Australian Mist è davvero incantevole: vediamo nel dettaglio tutte le peculiarità fisiche di questo micio, per riconoscerlo al primo sguardo.

gatto australiano
(Foto Adobe Stock)

Corpo

La corporatura di questo micio di dimensioni medie è muscolosa, dalla struttura ossea ben sviluppata. Il peso dell’Australian Mist è compreso tra i 3 e i 6 kg, per 35 cm circa di lunghezza.

Testa

Il capo degli esemplari di questa razza è tondeggiante, con orecchie larghe e leggermente inclinate in avanti.

Gli occhi sono ampi e ben distanziati tra loro. Il loro colore, intenso e brillante, può variare tra diverse sfumature di verde.

Manto

L’Australian Mist presenta un pelo dalla consistenza fitta e di lunghezza ridotta. Poiché questi esemplari discendono dall’incrocio tra numerosi felini di razze diverse, la combinazione di cromie e motivi del suo mantello è varia e molto peculiare.

Tra le tonalità che il pelo di questo micio può assumere ci sono: cioccolato, caramello, lilla, pesca, oro, grigio, bruno e cannella. Il manto appare puntellato da macchie simmetriche e sfumature di colore.

Zampe

Le zampe dell’Australian Mist sono muscolose e ben proporzionate rispetto al resto del corpo. La lunghezza degli arti posteriori è leggermente superiore a quella delle zampe anteriori.

Carattere dell’Australian Mist

Oltre ad un aspetto affascinante, l’Australian Mist presenta un temperamento altrettanto irresistibile.

australian mist
(Foto Adobe Stock)

L’indole di questo micio è molto dolce e affettuosa: ama trascorrere del tempo in compagnia della sua famiglia, tra coccole, attenzione, ma anche gioco e divertimento.

Nonostante ami correre e scatenarsi, il gatto della nebbia di adatta con facilità a diversi ambienti, compresi spazi ridotti, purché provvisti di tutti gli accessori indispensabili per soddisfare i bisogni etologici del quattro zampe.

Infine, all’Australian Mist non piace trascorrere troppo tempo da solo: incline a soffrire la solitudine, si lascia andare a richiami a suon di sonori miagolii per attirare le attenzioni degli umani.

Compatibilità con bambini e altri animali

Visto il suo temperamento calmo ed equilibrato, questo micio è un perfetto compagno di giochi per i più piccoli.

Nei confronti dei bambini, infatti, si dimostra paziente e gentile. Grazie al suo carattere espansivo, simpatico e nient’affatto scontroso, l’Australian Mist è anche adatto alla convivenza con altri animali, sia cani che gatti.

Salute e cura

Tendenzialmente, gli esemplari di questa razza godono di buona salute. La durata media della loro vita si aggira intorno ai 15 anni.

australian mist
(Foto Adobe Stock)

Tuttavia, ci sono una serie di malattie comuni nell’Australian Mist. Tra le patologie cui questo micio risulta maggiormente esposto ci sono:

  • Disturbi del tratto urinario, come i calcoli;
  • Problemi agli occhi;
  • Ipertiroidismo;
  • Diabete;
  • Insufficienza renale;
  • Malattie della pelle, come allergie, dermatite e acne felina.

Come prendersi cura dell’Australian Mist? Non si tratta di un’operazione impegnativa, poiché questo micio – come tutti gli altri membri della sua specie, del resto – è molto pulito e attento alla sua igiene.

Per questo, sarà sufficiente spazzolarlo una volta a settimana con un pettine a setole morbide e a denti larghi, in modo da rimuovere lo strato di peli morti, così da evitare la formazione di nodi e boli.

Alimentazione ideale dell’Australian Mist

Cosa dare da mangiare all’Australian Mist, per far sì che sia sempre in forze e in salute? Ecco la dieta ideale per gli esemplari di questa razza.

australian mist
(Foto Adobe Stock)

Curare l’alimentazione degli esemplari di questa razza è particolarmente importante, vista la loro tendenza ad accumulare peso in eccesso.

Per questo, è fondamentale somministrare al proprio amico a quattro zampe cibi nutrienti ed equilibrati, evitando snack e alimenti eccessivamente calorici.

Nella dieta dell’Australian Mist non possono mancare: proteine animali e vegetali, grassi, carboidrati, vitamine, sali minerali e acqua.

Per quanto riguarda la frequenza dei pasti, è consigliato alimentare questo gatto due volte al giorno, una al mattino e una alla sera.

Riproduzione e cuccioli

Stai pensando di far accoppiare il tuo Australian Mist e vuoi conoscere tutte le informazioni su riproduzione e cuccioli di questa razza? Ecco cosa c’è da sapere a riguardo.

La gestazione del gatto della nebbia ha una durata compresa tra i 63 e i 67 giorni, al termine dei quali vengono alla luce solitamente 2-4 gattini.

Si tratta di mici molto precoci nello sviluppo, che tuttavia mantengono un’indole sempre attiva e giocosa, anche una volta raggiunta l’età adulta.

Nomi per il tuo Australian Mist

Hai deciso di adottare un Australian Mist? Dopo aver progettato accuratamente gli spazi a lui dedicati, in modo da soddisfare ogni sua esigenza, non rimane che scegliere il nome più adatto per il tuo amico a quattro zampe.

In questo articolo, potrai trovare oltre 6500 idee e proposte per nomi di gatto femmina e maschio. In generale, tieni a mente i seguenti suggerimenti: evita nomi eccessivamente lunghi, che potrebbero confondere il micio.

Al contrario, prediligi appellativi corti e facili da memorizzare. In questo modo, il gatto accorrerà al tuo primo richiamo. Tra i nomi più gettonati per gli Australian Mist ci sono:

  • Maschi: Mist e Nebbia;
  • Femmine: Klizia e Flora.

Curiosità sull’Australian Mist

Infine, chiudiamo la nostra scheda completa con una carrellata di curiosità imperdibili sull’Australian Mist.

gatto australian mist
(Foto Adobe Stock)
  • A cosa è dovuto il nome di questo micio? Con il termine “Australian” si fa riferimento alla Terra di origine del gatto. La parola “Mist”, invece, significa “nebbia” e richiama il particolare mantello degli esemplari della razza, le cui sfumature e i cui motivi ricordano la misteriosa e affascinante foschia dei suoi luoghi di provenienza.
  • Grazie alla sua intelligenza, questo perspicace felino può essere facilmente addestrato, a partire dalle 9-10 settimane di vita;
  • Inizialmente, gli esemplari di questa razza erano stati chiamati Spotted Mist. Il loro nome scientifico, invece, è Felis Catus;
  • Viste le sue origini recenti, l’Australian Mist è un micio ancora poco diffuso, fatta eccezione per l’Australia e la Gran Bretagna.

Laura Bellucci