Home Gatti Razze di gatti Gatto Tonkinese: prezzo, cuccioli, carattere, salute, alimentazione, curiosità

Gatto Tonkinese: prezzo, cuccioli, carattere, salute, alimentazione, curiosità

Scheda completa sul gatto Tonkinese: tutto quello che c’è da sapere sulla razza felina frutto dell’incrocio tra Siamese e Burmese.

gatto tonkinese
(Foto Instagram)

Meravigliosi occhi cerulei, muso vispo, carattere irresistibile: viste le sue numerose virtù, cadere alle zampe del gatto Tonkinese non è affatto difficile. Esploriamo insieme l’universo felino di questo quattro zampe, dalla storia della razza alle informazioni da conoscere su cura, salute e cuccioli.

Informazioni generali sulla razza

Mai sentito parlare del gatto Tonkinese? Conosciamolo meglio, elencando alcune informazioni di base su questo splendido felino.

tonkinese cucciolo
(Foto Adobe Stock)
  • Soprannome: diamante d’oro
  • Origine: Thailandia
  • Vita media: 13-15 anni
  • Dimensioni: medie
  • Peso: 3-6 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: no
  • Tendenza ad ingrassare: no
  • Tendenza a miagolare: sì
  • Tendenza a soffrire la solitudine: sì
  • Clima: tende a soffrire le basse temperature
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un gatto Tonkinese

Ti piacerebbe godere della compagnia di un gatto Tonkinese? ll prezzo di un esemplare di questa razza è compreso tra i 600 e i 900 euro.

La cifra precisa dipende da una serie di fattori, tra cui sesso ed età del micio, oltre che allevamento cui ci si rivolge.

Per quanto riguarda i costi di mantenimento del gatto, si assestano intorno ai 30 euro mensili.

Habitat e stile di vita ideale

Il Tonkinese è un gatto attivo, vitale ed energico. Per questo, ha bisogno di uno spazio a sua disposizione dove divertirsi, correre e giocare.

Il consiglio è di progettare una zona della casa, adibendola ad area esclusivamente riservata al micio. Gli accessori che non possono mancare? Tiragraffi, giochi, mensole rialzate, percorsi, tunnel e tanto altro.

Gli esemplari di questa razza tendono a soffrire il freddo. Per questo, il loro habitat ideale è un appartamento dotato di tutti i comfort per il felino.

Ciò non toglie, in ogni caso, possa dedicarsi a dei piacevoli bagni di sole nella bella stagione. In questo caso, è fondamentale porre l’area esterna in sicurezza, recintandola per evitare che l’animale possa correre pericoli.

L’adozione del gatto Tonkinese è consigliata a famiglie con bambini e persone anziane. Al contrario, questo quattro zampe non è adatto a chi trascorre alcune ore fuori casa: tende a soffrire la solitudine.

Origini e storia della razza

Da dove viene il gatto Tonkinese? Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sulla storia di questa razza felina.

tonkinese

Le origini del micio non sono esattamente chiare. Essendo frutto dell’incrocio tra Burmese e Siamese, secondo alcune ipotesi l’accoppiamento tra più razze sarebbe iniziato in maniera non ufficiale in Thailandia, nel XIX secolo.

Il gatto Tonkinese divenne noto al vasto pubblico solo a partire dal 1960, quando fu ufficialmente riconosciuto dalla TICA.

Aspetto e caratteristiche fisiche

L’aspetto del Tonkinese è davvero inconfondibile: scopriamo tutte le peculiarità fisiche di questo micio.

tonkinese
(Foto Adobe Stock)

Corpo

I mici di questa razza sono di taglia media, con un peso compreso tra i 3 e i 6 kg, per una lunghezza massima di 35 cm.

La corporatura del gatto Tonkinese è atletica e muscolosa.

Testa

La testa del micio è affilata, di forma triangolare. Le sue orecchie sono larghe e arrotondate sulla punta.

Sul muso sono incastonati due splendidi occhioni, le cui iridi possono assumere diverse tonalità, tra cui oro, acquamarina e verde.

Manto

Il gatto Tonkinese può presentare un mantello di diverse lunghezze. In ogni caso, la sua pelliccia appare folta, setosa e lucente.

Il colore del pelo può va da nero, blu, grigio e cioccolato a lilla, cannella, rosso e bianco.

Il disegno del manto può essere monocolore, a strisce o colourpoint.

Zampe

Le zampe degli esemplari di questa razza sono lunghe, possenti e ben proporzionate rispetto al resto del corpo.

Carattere del gatto Tonkinese

Il Tonkinese può farci innamorare al primo sguardo, grazie al suo aspetto magnetico. Il suo carattere irresistibile, però, non è certo da meno: ecco cosa sapere a riguardo.

tonkinesi
(Foto Adobe Stock)

Infatti, gli esemplari di questa razza sono incredibilmente affettuosi e devoti nei confronti del proprio umano del cuore, da cui amano ricevere attenzioni e carezze.

Naturalmente, non sono sprovvisti di un lato giocherellone e attivo: energici e curiosi, amano dedicarsi a corse, esplorazioni e irripetibili avventure.

Compatibilità con bambini e altri animali

Grazie alla sua indole vispa e giocosa, il gatto Tonkinese trascorrerà momenti magici in compagnia dei più piccoli.

Sì alla convivenza con cani e gatti: il suo carattere socievole e amichevole lo rende un pelosetto compatibile con altri animali, purché adeguatamente socializzati.

Salute e cura del gatto Tonkinese

Gli esemplari di questa razza hanno una durata media della vita compresa tra i 13 e i 15 anni. Non è raro, però, che alcuni mici arrivino a soffiare sulle 20 candeline!

tonkinese
(Foto AdobeStock)

Tendenzialmente, questo micio gode di buona salute. In ogni caso, ci sono delle malattie comuni nel gatto Tonkinese.

Si tratta di disturbi che colpiscono indistintamente tutti i felini domestici, come allergie e infezioni, ma anche patologie di natura ereditaria, come l’atrofia progressiva della retina.

Come prendersi cura al meglio del gatto Tonkinese? Sia nella variante a pelo corto che longhair, è sufficiente spazzolare il micio 2-3 volte a settimana.

Infatti, si tratta di quattro zampe che tendono a perdere poco pelo.

Alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare al Tonkinese, per far sì che questo gatto sia sempre in forze e in salute?

Cibo secco per il gatto
(Foto Pixabay)

L’alimentazione ideale di questo micio è basata sulla somministrazione di proteine di origine animale.

Infatti, tutti i felini domestici sono carnivori obbligati, e necessitano dell’apporto di carne e pesce, da cui traggono nutrienti essenziali per il loro benessere, che il proprio organismo non è in grado di produrre da sé.

Per quanto riguarda le dosi di pappa consigliate, sarebbe preferibile rivolgersi al veterinario. Il professionista individuerà la razione ideale per il micio, sulla base di parametri come età, salute e stile di vita.

In ogni caso, gli esemplari di questa razza non risultano particolarmente golosi e non sono predisposti all’accumulo di peso in eccesso.

Riproduzione e cuccioli

Ti piacerebbe far accoppiare il tuo gatto Tonkinese? Ecco tutte le informazioni da conoscere su riproduzione e cuccioli della razza.

tonkinese
(Foto Adobe Stock)

Lo standard consente l’unione tra esemplari della stessa razza, sia nella variante a pelo lungo che in quella shorthair.

Inoltre, è permesso l’accoppiamento con il Burmese. La gestazione ha una durata compresa tra i 63 e i 68 giorni, al termine dei quali in media vengono alla luce quattro cuccioli.

I gattini raggiungono le dimensioni adulte intorno al primo anno di vita, ma il processo di crescita – seppure più lento – continua anche dopo i 12 mesi dalla nascita.

Nomi per il tuo gatto Tonkinese

Hai finalmente deciso di adottare un gatto Tonkinese? Dopo averlo accolto nella sua nuova casa, tra i primi passi più importanti da compiere c’è la scelta del nome per il tuo amico a quattro zampe.

Gatto Tonkinese
(Foto Pinterest)

Quale appellativo prediligere? Il miglior consiglio è quello di soffermarsi su un tratto peculiare del micio, che lo rende davvero unico ai tuoi occhi.

In questo modo, sceglierai un nome in grado di esprimere quanto il pelosetto sia speciale. Attenzione: fai in modo di scegliere parole brevi, possibilmente composte dalla ripetizione di sillabe simili o uguali tra loro.

Alcuni esempi? Chicco e Pimpi. In questo modo, infatti, aiuterai il micio a comprendere e ricordare il suo nome con maggior facilità.

Vorresti avere qualche suggerimento o idea sull’appellativo da scegliere? In questo articolo troverai più di 6500 nomi di gatto femmina e maschio. Tra gli appellativi più gettonati per il gatto Tonkinese ci sono:

  • Femmine: Iris e Sissy;
  • Maschi: Thor e Pippo.

Curiosità sul gatto Tonkinese

Infine, chiudiamo la nostra scheda completa con una carrellata di imperdibili chicche e curiosità sul gatto Tonkinese: pronti a scoprirle tutte?!

tonkinese
(Foto Adobe Stock)
  • Fino al 2020 lo standard consentiva l’accoppiamento anche con l’Asian Longhair;
  • Da cuccioli, i Tonkinesi hanno un mantello più chiaro rispetto agli esemplari adulti, che si scurirà progressivamente raggiungendo la tonalità standard intorno ai due anni di vita;
  • Sono disponibili due varianti della razza: il gatto Tonkinese a pelo lungo e il quello a pelo corto;
  • Il soprannome di questo micio è “Siamese d’oro”;

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci