Home Gatti Razze di gatti Munchkin Longhair: carattere, prezzo, cuccioli, salute, alimentazione, curiosità

Munchkin Longhair: carattere, prezzo, cuccioli, salute, alimentazione, curiosità

Scheda completa sul Munchkin Longhair: ecco tutto quello che c’è da sapere su questa razza felina dalla bassa statura e dal manto lungo.

munchkin longhair
(Foto Adobe Stock)

Prima di accogliere nella nostra casa e nel nostro cuore un nuovo amico a quattro zampe, è fondamentale conoscere tutte le informazioni sul suo conto, per far sì che la sua vita al nostro fianco sia serena e lunga. Da origini e stile di vita ideale, a riproduzione e salute, esploriamo insieme il magico universo del Munchkin Longhair.

Informazioni generali sulla razza

Signori e signore, ecco a voi il Munchkin Longhair. Iniziamo la nostra scheda completa con una carrellata di informazioni sul suo conto.

munchkin
(Foto Adobe Stock)
  • Soprannome: gatto nano
  • Origine: Stati Uniti
  • Vita media: 13-20 anni
  • Dimensioni: medio-piccole
  • Peso: 2-4 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: sì
  • Tendenza ad ingrassare: no
  • Tendenza a miagolare: no
  • Tendenza a soffrire la solitudine: no
  • Clima: si adatta bene a ogni tipo di clima
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un Munchkin Longhair

Ti piacerebbe adottare un Munchkin Longhair e vuoi sapere qual è il prezzo per un esemplare di questa razza?

Il costo di questo micio è compreso tra i 500 e gli 800 euro. La cifra dipende da una serie di fattori, tra cui l’allevamento cui ci si rivolge e le caratteristiche dello specifico esemplare, come sesso ed età.

Per quanto riguarda le spese si mantenimento del gatto, esse ammontano a circa 30 euro al mese.

Habitat e stile di vita ideale

Nonostante il suo aspetto tenero, che lo fa somigliare a un dolce peluche, il Munchkin Longhair è un gatto estremamente curioso e vitale.

Per questo, ha bisogno di uno spazio in cui soddisfare i suoi bisogni etologici, tra cui corse, esplorazioni, giochi e via dicendo. L’ideale sarebbe mettere a disposizione del gatto una zona all’aria aperta.

In ogni caso, è fondamentale che l’area sia recintata e posta in sicurezza, per evitare che il micio possa correre pericoli.

In alternativa, si potrà allestire uno spazio della propria casa con mensole, percorsi rialzati, tiragraffi e tutti gli accessori utili al quattro zampe.

L’adozione del Munchkin Longhair è consigliata a tutti: famiglie con bambini, anziani, e anche chi trascorre alcune ore fuori casa.

La ragione? Nonostante si tratti di un gatto estremamente affettuoso, tende a mantenere una buona dose di autonomia e non soffre la solitudine.

Origini e storia della razza

Da dove viene il Munchkin Longhair? Quali tappe hanno caratterizzato la sua storia? Ecco la risposta.

munchkin
(Foto Adobe Stock)

La peculiare conformazione delle zampe del gatto è frutto di una mutazione genetica naturale, che si è spontaneamente diffusa in numerosi Paesi.

In tempi moderni, questi mici sono stati avvistati a Stalingrado, nel New England e in Louisiana. Proprio in questo Stato, nel 1983, una randagia diede alla luce dei cuccioli, due dei quali presentavano una statura insolitamente bassa.

Negli anni successivi, questa varietà di felini iniziò a diffondersi. Così, gli allevatori cominciarono a selezionare gli esemplari, dando vita alla nuova razza.

Sebbene in Munchkin Longhair sia stato ufficialmente riconosciuto dalla TICA nel 2003, ad oggi non tutte le altre associazioni feline hanno formalmente riconosciuto la razza.

Aspetto e caratteristiche fisiche

L’aspetto del Munchkin Longhair è davvero inconfondibile, oltre che assolutamente irresistibile. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

munchkin
(Foto Adobe Stock)

Corpo

Gli esemplari di questa razza hanno una corporatura medio piccola. Il loro peso è compreso tra i 2-4 kg.

Nonostante le dimensioni ridotte, questi mici presentano una muscolatura robusta e agile.

Testa

La testa del Munchkin Longhair è a forma di cuneo, dai contorni arrotondati e dagli zigomi definiti. Le orecchie, ben distanziate tra loro, sono ampie alla base e arrotondate sulla sommità.

Dalla loro punta fanno capolino dei ciuffetti di pelo, che fanno somigliare il gatto a una lince. Gli occhi sono distanti e a forma di noce.

Lo standard accetta tutte le colorazioni possibili. Tra le più comuni ci sono verde, giallo e oro.

Manto

Il manto del Munchkin Longhair è lungo, setoso e folto, dal sottopelo moderato. La pelliccia del micio è disponibile in tutte le tonalità, da nero e bianco a daino e cioccolato.

I mici possono presentare un leggero collare, mentre la coda e piena e folta.

Zampe

Le zampe sono corte e proporzionate rispetto al resto del corpo. Solitamente, gli arti posteriori risultano più lunghi rispetto a quelli anteriori.

A seconda della lunghezza delle zampe, sono disponibili tre diverse varianti:

  • Rug-Hugger, con arti più corti di 5 cm;
  • Super Short, con zampe di lunghezza compresa tra i 5 e i 7,5 cm;
  • Standard, con arti di lunghezza normale, pari a 10 cm circa.

Carattere del Munchkin Longhair

Il carattere del Munchkin Longhair è davvero affettuoso: scopriamo tutto sul suo temperamento.

muncjkin
(Foto Adobe Stock)

Gli esemplari di questa razza sono estremamente dolci e devoti nei confronti della propria famiglia.

Perspicaci e intelligenti, amano dedicarsi ad esplorazioni, giochi e possono essere facilmente addestrati grazie al loro acume.

La lunghezza ridotta delle zampe non compromette minimamente la vitalità del Munchkin Longhair: curioso e brillante, nulla gli sfugge e tutto è alla portata della sua incredibile agilità felina.

Compatibilità con bambini e altri animali

Questi gatti sono indicati come compagni di giochi e di avventura per i più piccoli. Infatti, nei loro confronti si dimostrano equilibrati, dolci e pazienti.

Convivenza con altri animali sì o no? Risposta affermativa: gli esemplari di questa razza vanno d’accordo con i pelosetti, indipendentemente che si tratti di cani o gatti.

Salute e cura del Munchkin Longhair

Gli esemplari di questa razza tendono a godere di buona salute. La durata media della loro vita è compresa tra i 13 e i 20 anni.

Manchy razza Munchkin con zampe corte
(Foto Instagram)

Ci sono una serie di malattie comuni nel Munchkin Longhair, che si trasmettono per via genetica da una generazione all’altra. Tra le patologie più frequenti rientrano:

  • Lordosi genetica;
  • Acondroplasia;
  • Pectus Excavatum.

Come prendersi cura del Munchkin Longhair? Si consiglia di spazzolare il mantello del micio giornalmente, in modo da rimuovere lo strato di pelo morto, oltre che evitare la formazione di nodi e boli di pelo.

Lo strumento più indicato per questa operazione è una spazzola dalle setole lunghe e morbide. Da non trascurare, la pulizia dei denti del gatto. Un accumulo di tartaro, infatti, potrebbe causare l’insorgenza di malattie del cavo orale, come gengivite e stomatite.

Alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare al Munchkin Longhair? Scopriamo l’alimentazione ideale per i mici di questa razza.

Nanismo nel gatto
(Foto Adobe Stock)

Come ogni altro felino domestico, questo quattro zampe è un carnivoro obbligato. Per tale ragione, la sua dieta deve essere principalmente basata sull’apporto di proteine di origine animale.

In particolare, il micio dovrebbe assumere carne di pollo, coniglio, manzo e tacchino. Meno frequentemente, al gatto può essere dato da mangiare del pesce, come spigola, alici e salmone.

All’interno di questi cibi, infatti, sono contenuti nutrenti essenziali che l’organismo dell’animale non riesce a produrre da sé e deve assumere tramite l’alimentazione.

Tra le sostanze fondamentali per il benessere del gatto ci sono vitamine e sali minerali.

Riproduzione e cuccioli

Ti piacerebbe far accoppiare il tuo Munchkin Longhair? Ecco cosa sapere su cuccioli e riproduzione della razza.

gatto munchkin
(Foto Adobe Stock)

I mici nella variante a pelo lungo possono accoppiarsi sia con esemplari longhair della stessa razza, che con Munchkin Shorthair.

La durata della gestazione delle gatte è compresa tra i 63 e i 68 giorni. Al termine di questo periodo vengono alla luce 3-4 gattini.

I cuccioli assumeranno le definitive dimensioni di adulti intorno al primo anno di vita.

Nomi per il tuo Munchkin Longhair

Hai deciso di adottare un Munchkin Longhair? La prima e importante decisione da prendere riguarda il nome del tuo nuovo amico a quattro zampe.

munckin
(Foto Pixabay)

Quale scegliere? Il miglior consiglio da mettere in pratica è quello di focalizzarti su un appellativo che possa riflettere l’unicità del tuo pelosetto.

Punta tutto su una peculiarità fisica o caratteriale del micio. Attenzione, però: prediligi sempre parole brevi e composte dalla ripetizione di sillabe uguali o simili tra loro.

La ragione? In questo modo aiuterai il gatto a comprendere e memorizzare il suo nome. Tra gli appellativi più gettonati per il Munchkin Longhair ci sono:

  • Femmine. Ilde e Venus;
  • Maschi: Igor e Lillo.

Curiosità sul Munchkin Longhair

Infine, non ci resta che chiudere la nostra scheda completa con una carrellata di imperdibili curiosità sul Munchkin Longhair. Pronti a scoprirle tutte?

Munchkin
(Foto Pexels)
  • Non solo esemplari dal mantello lungo: i mici di questa razza sono disponibili in una variante shorthair. In virtù della loro pelliccia più corta, questi felini richiedono meno cure e attenzioni rispetto ai gatti longhair;
  • La mutazione genetica responsabile della lunghezza ridotta delle zampe del Munchkin Longhair è del tutto naturale e ha iniziato a diffondersi spontaneamente prima che gli allevatori iniziassero il processo di selezione degli esemplari;
  • Non tutti i gatti di questa razza sono di bassa statura: alcuni sono alti esattamente come ogni altro felino domestico;
  • Nel corso del tempo, è stata creata una razza generata dall’accoppiamento tra Munchkin e Persiano. Si tratta del Minuet, anche noto come gatto Napoleone, proprio per via della sua statura… mini!

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci