Fotofobia nel gatto: cos’è e quali sono i sintomi da osservare

Foto dell'autore

By Marianna Durante

Salute dei Gatti

Una condizione che porta il felino a comportarsi in un certo modo. Vediamo insieme cos’è la fotofobia nel gatto e quali sono le cause che la provocano.

fotofobia nel gatto
(Foto Pixabay)

Prendersi cura di un felino non è sempre facile. Infatti quando quest’ultimo sta male tende a nascondersi, rendendo difficile il nostro compito, ossia aiutarlo.

Tuttavia è molto importante osservare cambiamenti fisici e comportamentali nel Micio, per comprendere l’eventuale presenza di patologie.

I sintomi che possiamo vedere nel nostro amico peloso quando è malato sono molti. Nel seguente articolo ci soffermeremo sulla fotofobia nel gatto, una condizione, che può essere sintomo di molte altre patologie.

Fotofobia nel gatto: cos’è e quali sono le cause

La fotofobia è una condizione che può colpire il gatto, se quest’ultimo presenta una patologia oculare e non solo.

gatto steso
(Foto Pixabay)

Tale condizione consiste in un’ipersensibilità alla luce da parte del nostro amico a quattro zampe causando dolore in quest’ultimo. Inoltre con il passare del tempo la fotofobia può causare danni permanenti agli occhi del Micio.

Per questo motivo è molto importante conoscere le cause che possono provocare ipersensibilità alla luce nel nostro amico a quattro zampe. Le principali patologie o disturbi che possono provocare fotofobia nel gatto, sono:

Potrebbe interessarti anche: Occhi del gatto: le principali malattie oculari del micio

Come capire se il gatto è ipersensibile alla luce e cosa fare

Essendo la fotofobia, una condizione che non presenta sintomi fisici, come possiamo capire se il gatto ne soffre?

gatto al sole
(Foto Pixabay)

Individuare tale condizione nel nostro amico a quattro zampe potrebbe essere difficile, dato che si tratta di ipersensibilità alla luce. Tuttavia osservando attentamente alcuni comportamenti del gatto, è possibile percepire se quest’ultimo soffre di fotofobia. I segnali da osservare sono:

  • Il felini rimpicciolisce gli occhi
  • Il gatto chiude gli occhi (in presenza di una forte luce)
  • Il gatto si nasconde in luoghi bui

Se il vostro amico a quattro zampe presenta tali comportamenti e sospettate che possa soffrire di ipersensibilità alla luce, è necessario portare il felino dal veterinario.

Lo specialista utilizzando gli strumenti adatti potrà effettuare una diagnosi più accurata. Il veterinario potrà richiedere anche un analisi del sangue per evidenziare un’eventuale presenza di tossicità.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto ha l’occhio chiuso: cause possibili e i rimedi per guarirlo

Una volta evidenziata la causa che ha provocato la fotofobia nel gatto, il veterinario potrà prescrivere la terapia giusta. Tuttavia nel frattempo è opportuno che il Micio stia lontano da fonti di luce forte e dai raggi solari e che stia in luoghi bui, finché non guarirà dalla patologia che gli ha causato la fotofobia.

Gestione cookie