Home Gatti Salute dei Gatti Il gatto ha ingoiato lo spago: cosa è importante sapere

Il gatto ha ingoiato lo spago: cosa è importante sapere

Il gatto ha ingoiato lo spago? Un’incidente che può provocare gravi problemi. Vediamo quali sono le conseguenze e come agire in aiuto del proprio felino.

Il gatto ha ingoiato lo spago
(Foto Unsplash)

La presenza di un felino in casa è motivo di felicità e di entusiasmo continuo. Per tutti gli amanti di questo interessante e misterioso peloso domestico, il micio rappresenta un simbolo di fedeltà e indipendenza nel mondo animale. Spesso, però, la sua libertà può essere un problema e creare situazioni drammatiche. Vediamo, qui, come agire se il gatto ha ingoiato lo spago.

Il gatto ha ingoiato lo spago: le gravi conseguenze

Gli incidenti domestici e i traumi per il felino possono capitare, purtroppo. Ogni comportamento inconsulto del micio può arrecare danni alla sua salute. Cosa può succedere se ingerisce un corpo estraneo? Approfondiamo qui di seguito.

Micio spalanca la bocca
(Foto Pixabay)

Con il micio domestico si è sempre pronti a interagire in modo entusiasta, facendogli compagnia nei giochi e nelle attività più stimolanti per la sua intelligenza e per la sua creatività.

Qualche volta, poi, il felino può scegliere di muoversi in libertà da solo, curiosando per casa e cercando di conoscere quanto più possibile della realtà nuova che lo circonda.

Il gatto è un animale che non resiste all’istinto di esplorare e capire tutto ciò che fa parte del mondo in cui vive, a cominciare dall’amico umano e le cose che riguardano la sua quotidianità.

Proprio a causa della sua incontrollabile curiosità, unita alla vivacità che lo contraddistingue, il micio può cadere vittima di pericoli e incidenti domestici.

Soprattutto se lasciato troppo solo e senza controllo, durante le sue lunghe giornate il peloso può correre davvero gravi rischi, come quello di ingerire corpi estranei o sostanze tossiche.

Nell’ambiente domestico, micio può entrare in contatto con molte sostanze e oggetti pericolosi che dovrebbero essere sempre lontani dalla sua vista, come lo spago.

Uno degli incidenti più comuni riguarda proprio questa sottile corda. Cosa succede se il gatto ha ingoiato lo spago, mentre non era sotto gli occhi attenti del suo padrone?

I segnali che indicano l’ingestione del corpo estraneo nel micio

Purtroppo, si verifica spesso un comportamento simile nel gatto: ingerire corpi estrani e oggetti casalinghi quali pezzetti di plastica, aghi, fili interdentali e anche lo spago.

La cosa più importante da sapere è che l’ingestione di qualsiasi corpo estraneo può essere non dannosa, ma fatale per il peloso, senza che siano trascorse neanche poche ore.

Un corpo estraneo che viene ingerito dall’animale può ostruire l’esofago e l’intestino e i danni si basano sulla dimensione e solidità dell’oggetto che passa nel corpo.

In ogni caso, il controllo dal veterinario è opportuno anche se l’oggetto passa nel corpo senza creare problemi.

Perciò, l’aiuto migliore che si può dare al gatto è quello di recarsi immediatamente dal veterinario di fiducia, anche nel cuore della notte. Leggiamo i segnali che fanno pensare all’ingestione.

Se il gatto ha ingoiato lo spago si manifesteranno dei sintomi importanti a cui prestare attenzione e sono i seguenti:

Qualora si manifestasse soltanto uno o pochi segnali sospetti, si consiglia di recarsi comunque dal medico veterinario, perché potrebbero essere sintomi di altri problemi di salute nel felino.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto ha ingoiato un ago: quanto è rischioso per la sua salute e cosa fare

Il felino e l’incidente domestico: cosa fare

In presenza di sintomi e segnali strani nel comportamento del proprio micio, la visita approfondita dal veterinario di fiducia è d’obbligo. Vediamo come si interviene in un caso così delicato.

Gatto dorme fuori
(Foto Pexels)

Come abbiamo detto, ci sono dei segnali evidenti della sofferenza nel felino e del fatto che abbia ingerito un corpo estraneo.

La prima cosa da fare da padrone attento e responsabile, è contattare o recarsi con urgenza dal suo veterinario, perché un’incidente simile può essere letale per la sua salute.

Una volta giunti nello studio del veterinario, lui effettuerà delle radiografie sul gatto per verificare la presenza del corpo estraneo, in questo caso lo spago.

In questo modo, si individuerà la posizione esatta dell’oggetto e anche le sue dimensioni.

Il gatto ha ingoiato lo spago: diversi metodi di rimozione del corpo estraneo

Appena si individuerà il corpo estraneo, si procederà con l’operazione di rimozione, ovvero l’operazione chirurgica.

Questa prevede la rimozione di un oggetto molto grande che ostruisce o penetra nel tratto gastrointestinale del felino.

Si può anche procedere tramite l’endoscopia, cioè rimuovendo l’oggetto attraverso l’esofago.

Inoltre, il medico potrebbe decidere di aspettare il passaggio del corpo estraneo, ma si dovranno rispettare con attenzione le sue indicazioni esclusive.

Una volta rimosso in modo corretto lo spago, il peloso si riprenderà pian piano dall’anestesia e dovrà passare delle settimane di riposo e tranquillità assoluta in casa.