Home Gatti Salute dei Gatti Salute del Celtic Shorthair: le malattie comuni della razza

Salute del Celtic Shorthair: le malattie comuni della razza

Conoscere le malattie comuni che possono insorgere nel nostro Celtic Shorthair è fondamentale per prevenirle: ecco cosa sapere.

Malattie comuni Celtic Shorthair
(Foto Pinterest)

Robusti, forti, attivi: gli esemplari di questa razza godono di ottima salute. Ci sono delle malattie comuni nel Celtic Shorthair, da cui dovremmo proteggerlo per tutelare il suo benessere? Ecco di quali si tratta e come comportarsi.

Malattie comuni del Celtic Shorthair

Gli esemplari di questa razza godono di ottima salute. Infatti, si tratta di mici di robusta costituzione, oltre che decisamente longevi.

Cura Celtic Shorthair
(Foto Pinterest)

Basti pensare, del resto, che la durata media della loro vita è compresa tra i 15 e i 20 anni.

Non a caso, non sono state riscontrate particolari malattie comuni, che si trasmettono per via genetica da una generazione all’altra di Celtic Shorthair.

Ciò si deve anche al fatto che questa razza si è sviluppata in modo del tutto naturale, senza alcun intervento da parte dell’essere umano.

Per questo, vanta un patrimonio genetico molto vasto, che la protegge dal rischio di malattie ereditarie.

Questo non significa, naturalmente, che il Celtic Shorthair non posa ammalarsi.

Questi mici, infatti, possono contrarre le comuni patologie che colpiscono tutti i felini domestici. Scopriamo insieme quali sono le più frequenti, come riconoscerle e come intervenire.

Disturbi urinari

I disturbi urinari rientrano tra le malattie comuni nel Celtic Shorthair e, più in generale, nei gatti.

Adottare Celtic Shorthair
(Foto Pinterest)

Queste patologie includono i calcoli, la cistite e altre infiammazioni a carico del tratto urinario dell’animale.

Generalmente, i sintomi che il micio manifesta sono:

  • Dolore durante la minzione;
  • Minzione frequente e incompleta;
  • Il gatto fa pipì fuori dalla lettiera;
  • Cambiamenti comportamentali;
  • Sangue nelle urine;
  • Difficoltà a urinare.

In questo caso, è fondamentale rivolgersi tempestivamente al veterinario, prelevando un campione di urine del micio.

La loro analisi, infatti, permetterà di stabilire con certezza una diagnosi accurata e, di conseguenza, la cura più indicata affinché il gatto possa recuperare salute e serenità.

Potrebbe interessarti anche: Calcoli urinari nel gatto: sintomi, diagnosi e i trattamenti

Infezioni del cavo orale

Tra le malattie comuni che possono colpire i felini domestici, tra cui anche il Celtic Shorthair, ci sono le infezioni a carico del cavo orale.

Celtic Shorthair
(Foto Instagram)

I disturbi più comuni, in particolare, sono gengivite, stomatite e parodontite.

I sintomi con cui queste patologie si manifestano sono:

  • Alito cattivo;
  • Difficoltà a mangiare;
  • Inappetenza;
  • Dolore;
  • Gengive arrossate e sanguinamento gengivale;
  • Gonfiore e pus.

Le infezioni alla bocca del gatto sono determinate dall’accumulo di placca e dalla proliferazione dei batteri.

Per questo, è fondamentale occuparsi dell’igiene orale del gatto. Vuoi scoprire come prenderti cura dei denti – e non solo – del Celtic Shorthair?

Consulta questo articolo per sapere tutte le indicazioni da seguire per tutelare il benessere del quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche: Gengivite nel gatto vediamo le cause, i sintomi e i rimedi (Video)

Obesità

Infine, tra le malattie comuni nel Celtic Shortair c’è l’obesità.

Alimentazione Celtic Shorthair
(Foto Instagram)

Si tratta di una condizione estremamente rischiosa per il micio, che può determinare l’insorgenza di patologie cardiache, disturbi articolatori e diabete.

Per questo, pianificare con cura l’alimentazione del gatto è essenziale.

In particolare, occorre tener conto del fabbisogno nutrizionale del felino, in relazione alla sua età, alle sue condizioni di salute e al suo stile di vita.

Allo stesso modo, dovremo stimolare il micio affinché la sua routine sia attiva e movimentata.