Home Gatti Troppe carezze stressano il gatto

Troppe carezze stressano il gatto

CONDIVIDI

@Getty images

@Getty images

Il gatto è un animale dal carattere indipendente che ama i luoghi tranquilli. Molti fattori incidono sul suo stress e ci sono diversi sintomi per riconoscerlo (clicca qui). Tra le cose che possono creare tensioni nell’animale vi sono anche le carezze. Ci sono alcuni punti dove il gatto ama essere toccato (clicca qui) e chi conosce i gatti, sa che ad un certo punto, il tenero micio dal pelo morbido finisce ad un certo punto per innervosirsi dalle troppe carezze.

Secondo alcuni esperti comportamentali del gatto e in base ad alcune ricerche, accarezzare il gatto potrebbe essere stressante per l’animale.

L’esperto Nicky Trevorrow ha spiegato che “lo spazio e la pace sono gli elementi di cui ha bisogno il gatto che non è di certo una pelliccia per confortare l’uomo”. Il gatto difficilmente esprime il proprio disagio ma di sicuro lancerà dei segnali e ci sono alcune tecniche per calmarlo, così come affrontato in un articolo precedente (clicca qui).

Uno noto studio condotto dalla Lincoln University (Brasile) e dall’Università di Medicina Veterinaria Austriaca hanno evidenziato che spesso aumenta il livello degli ormoni dello stress nei gatti quando sono troppo coccolati.

L’importante è rispettare le richieste del felino domestico che non disdegna di certo vivere in una comoda case a accerchiato dagli affetti. Il gatto saprà comunicare al padrone quando desidera qualche carezza. Ad esempio, se si mette a pancia in su o inizia a fare le fusa avvicinandosi al padrone, ecco che è facile intuire ila sua richiesta di coccole.