Home News Addio alla giraffa April divenuta popolare per il parto in streaming

Addio alla giraffa April divenuta popolare per il parto in streaming

Addio alla giraffa April, divenuta famosa per aver partorito in diretta streaming il suo quarto cucciolo. Tutti erano affezionati a lei

Giraffe nello zoo (Foto Facebook)
Giraffe nello zoo (Foto Facebook)

Era diventata una star del web grazie al parto che aveva condiviso in diretta streaming. In tanti si erano affezionati a lei, alla sua dolcezza e tanta premura nei confronti del suo cucciolo. Stiamo parlando di April, la giraffa che dal 2017 è divenuta famosa in tutto il mondo considerata un membro prezioso di uno zoo. Oggi il mondo intero ha dovuto dirle addio.

Potrebbe interessarti anche: Il parto della giraffa April diventa un evento mediatico in mondovisione

Addio alla giraffa April, divenuta famosa con il parto in diretta streaming

Giraffa in primo piano (Foto Facebook)
Giraffa in primo piano (Foto Facebook)

La giraffa purtroppo è stata soppressa a causa di un’artrite considerata troppo pesante per il suo fisico. Il problema le provocava notevoli difficoltà di mobilità che comportavano complicanze anche alla zampa posteriore sinistra. I medici riferiscono di aver fatto tutto il possibile per salvarla, curandola con gli integratori delle articolazioni, i farmaci per il dolore, antinfiammatori e cambiamenti nella dieta. Nonostante le cure, le sue condizioni peggioravano giorno dopo giorno, costringendola a rimanere sdraiata. La sua scomparsa ha inevitabilmente gettato tutti nello sconforto totale, uno stato d’animo che emerge anche dalle loro parole: “E’ un membro importante della nostra famiglia e anche se sapevano dell’arrivo di questo giorno, i nostri cuori sono feriti” ha affermato Jordan Patch proprietario dell’Animal Adventure Park.

Potrebbe interessarti anche: Giraffa: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Al di là del dolore, non sono mancate le polemiche riguardo la gestione della popolarità che è stata riservata ad April. “La tragedia non è che April sia morta ma che non abbia mai conosciuto una vita senza spettatori o telecamere in live streaming” ha affermato Heather Rally veterinario supervisore della People for the Ethical Treatment of Animals  (Peta). Le parole di Heather si riferiscono al parto del quarto cucciolo da parte della giraffa che è stato sotto i riflettori di tutti.

L’evento mediatico ha fatto guadagnare oltre 232 milioni di visualizzazioni su You Tube con oltre 1,2 milioni di persone che hanno partecipato alla nascita di Tajiril, seppur virtualmente. All’epoca, per l’occasione fu creata anche una raccolta fondi online che permise di far guadagnare allo zoo 150mila dollari, indirizzati alla giraffa, al suo compagno e al suo cucciolo. Ma questo non è tutto perché lo zoo ha utilizzato anche la sponsorizzazione della diretta web da parte di Toys `R ‘Us per una serie di sms a pagamento e di una linea di abbigliamento che ha che ha sfruttato l’immagine dell’animale.

Somme di denaro che i proprietari hanno riferito di aver destinato alla manutenzione dello zoo e alle cure mediche dei bambini del “Continente nero”. Insomma, una vicenda che ha creato qualche polemica ma oggi è il tempo del dolore.

Ciao April!

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Benedicta Felice