Home News Appello delle volontarie della colonia felina: “Basta abbandoni!”

Appello delle volontarie della colonia felina: “Basta abbandoni!”

Cresce in maniera esponenziale l’abbandono degli animali, in particolar modo dei gatti, e queste volontarie, preoccupate lanciano un appello

Gattino (Pixabay)
Gattino (Pixabay)

La stagione estiva oltre ad essere all’insegna delle belle giornate, periodo delle gite fuori porta, e momento per eccellenza delle lunghe e interminabili tanto adorate giornate al mare, è anche il tempo maledetto a causa degli abbandoni.

Alcune persone amano i nostri amici a quattro zampe per nove mesi l’anno, poi ci sono quei sciagurati tre mesi, che per quanto li riguarda, non è il momento per l’amore e il continuare a mantenere l’impegno preso.

Con l’aumento degli abbandoni, quest’anno maggiore anche a causa della pandemia dalla quale cerchiamo di uscire, cresce anche la preoccupazione dei volontari dei rifugi e delle associazioni che si prendono cura di questi poveri animali.

Arrivate all’esasperazione e con l’incessante problema di non avere abbastanza fondi per reperire le cose più semplici come il cibo, fanno un accorato appello chiedendo aiuto e di smetterla con l’abbandonare i nostri cuccioli domestici, le volontarie di una colonia felina di Lecce.

Potrebbe interessarti anche: Gattina dopo essere stata fucilata viene salvata dalla Polizia (FOTO)

L’appello delle volontarie

Gattini (Pixabay)
Gattini (Pixabay)

Troppi abbandoni di gatti durante l’estate non ci sono mezzi e persone per accudirli tutti” così le volontarie di una colonia felina di Lecce cerca di dar voce a tutti i problemi che costantemente devono affrontare.

Raccontano delle condizioni inumane nelle quali vengono lasciati i gattini. Chiusi in cassette di legno, con fratture alle costole, feriti, appena nati o uno dei peggiori modi, dentro un recipiente per oli esausti, portando le volontarie a dover intervenire in fretta per poter pulire e salvare la vita al micino lasciato in quella situazione.

Un’enorme parte del problema è la poca sorveglianza, che porta le persone a compiere questi gesti senza che nessuno conosca la loro identità. Le volontarie fanno sapere che hanno richiesto un sistema di sicurezza che però ancora non è stato installato.

I gatti che soffrono di più, sono quelli adulti, che vengono lasciati insieme alle cucciolate. A differenza dei piccoli, che crescono in quella nuova realtà, per gli adulti, essendo animali abitudinali, è un vero e proprio trauma e faticano ad ambientarsi.

La necessità che più preme le volontarie, riguarda il cibo. Attualmente alla colonia hanno trovato rifugio più di 250 felini, i quali devo essere sfamati. E’ stata fatta una sostanziosa donazione da una persona, ma che oltre a coprire i bisogni per dieci giorni, purtroppo si tornerà brevemente ad avere di nuovo una carenza di cibo.

I volontari tengono a precisare che, nonostante il rifugio sia nato con l’aiuto del Comune impegnato contribuendo a far effettuare le sterilizzazioni, e la Asl che pensa alle cure, per il resto non ricevono sussidi di alcun tipo per quanto riguarda l’approvvigionamento di cibo.

Siamo stanche di questi continui abbandoni” queste le parole piene di rancore delle persone che si occupano di dare un riparo e affetto a questi piccoli animali. Le volontarie tengono a precisare che, tutti i tipi di aiuti sono ben accetti, dalle forniture di cibo ad altri volontari che possano unirsi a loro, ma cosa ancora più importante: smettere di abbandonare!

Un richiamo d’aiuto è rivolto a tutti” esprimono i volontari “tanto ai cittadini quanto alle istituzioni“.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M