Home News Berlusconi promette: “Riconosceremo diritti degli animali e sgravi fiscali per chi ne...

Berlusconi promette: “Riconosceremo diritti degli animali e sgravi fiscali per chi ne ha in casa”

CONDIVIDI
berlusconi
FOTO – Instagram

Nei prossimi mesi gli italiani saranno chiamati alle urne per affidare l’incarico di formare un nuovo Governo ai candidati che scenderanno in campo. Tra questi c’è la coalizione di centrodestra che vede nel suo leader ancora una volta Silvio Berlusconi. Il numero uno di Forza Italia ha promesso l’inserimento, nel programma da attuare, della creazione di un Codice per la difesa dei diritti degli animali, oltre a prevedere l’utilizzo di agevolazioni fiscali per chi possiede almeno un animale domestico. In tal modo dovrebbe essere possibile anche favorire ed incentivare l’adozione di cani e gatti. “Perché anche loro sono esseri viventi che devono godere di alcuni diritti, i quali dovrebbero essere inseriti nella Costituzione”, come lo stesso Berlusconi ha affermato in un suo intervento a Radio 101. L’81enne Berlusconi ha anche citato Gandhi affermando che “il grado di civiltà di un Paese si misura anche da come vengono trattati gli animali”.

Ma questa sua posizione sugli animali e sui diritti che anche ad essi dovrebbero essere riconosciuti non è piaciuta ad alcuni esponenti della sinistra. In particolare delle critiche sono state mosse da Angelo Bonelli, coordinatore del partito dei Verdi, il quale afferma che “Berlusconi in realtà gli animali se li mangia, sarebbe come affidare un gregge di pecore ad un lupo”. Ed a sostegno di queste dichiarazioni, Bonelli ricorda che nei suoi passati governi, Berlusconi aveva favorito delle iniziative in favore della caccia e del tutto contrari agli animali ed all’ambiente.

“Berlusconi è un animalista vero”

Difende a spada tratta Berlusconi la ben nota Michela Vittoria Brambilla, presidente e fondatrice della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente. La ‘rossa’ politica ed imprenditrice si scaglia contro i Verdi, bollandoli come “complici di Renzi e del suo Governo, che è stato il più antianimalista che la storia della repubblica italiana ricordi. E non lo dico solo io. Berlusconi ha dimostrato invece grande sensibilità nei confronti delle tematiche del mondo animale, e lui stesso ha adottato decine e decine di cani che fa vivere felicemente nelle sue proprietà”. In merito agli aiuti fiscali per chi possiede oppure adotta degli animali, lo stesso Berlusconi aveva introdotto la cosa già quasi un anno fa.

A.P.