Home News Bocconi killer al parco: Alma “Sniffer dog” sventa la minaccia

Bocconi killer al parco: Alma “Sniffer dog” sventa la minaccia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:06
CONDIVIDI

Nel Parco di Pianoro sono stati rinvenuti dei bocconi killer indirizzati agli animali domestici. A sventare la minaccia Alma Sniffer dog.

Bocconi Killer (foto Pixabay)
Bocconi Killer (foto Pixabay)

I cani hanno molte molteplici qualità. Lo stesso purtroppo non si può dire dell’uomo. Non bisogna fare generalizzazioni, ma sono molte le persone che odiano gli animali senza un preciso motivo.

Ad esempio, l’ultimo caso di ribrezzo verso gli animali è da annotare a Bologna. Qui un uomo ha deciso di mettere alcune esche per animali per procurarne la loro morte.

Atto ignobile che non ai addice alla razza umana, che a differenza degli animali possiede il dono della ratio. Ebbene, detto questo, come potrete dedurre l’uomo voleva liberarsi degli animali attraverso un brutto scherzo, ma alla fine è arrivato l’Alma Sniffer Dog a sventare questa minaccia.

Potrebbe interessarti anche: Dogo Argentino salva la vita del suo proprietario attaccato da un rottweiler

Bocconi killer al parco: Alma “Sniffer dog” sventa la minaccia

La bellezza del labrador Facebook
La bellezza del labrador Facebook

Anche il mondo animale ha il suo supereroe e si chiama Alma “Sniffer dog”. L’eroe è un cane di razza Labrador Retriever ed è lui che ha trovato varie esche mortali per animali che qualcuno aveva cosparso in un parco di Pianoro.

La segnalazione è arrivata da alcuni abitanti che in seguito al ritrovamento di alcune esche si sono rivolti al corpo dei carabinieri. Una volta appresa la notizia, le forze dell’ordine si sono recate sul posto per eseguire una bonifica dell’area.

La zona, come hanno evidenziato i Carabinieri del corpo Forestale di Monterenzio, è frequentata da famiglie, bambini e animali domestici. Questi ultimi sarebbero entrati nel mirino di una persona adulta che, per qualche motivo, odia gli animali al punto di aver cosparso il parco con croste di formaggio piene di graffette metalliche.

Per salvare gli animali, in loro soccorso è arrivata Alma, uno “Sniffer dog” di razza Labrador Retriever, in forza al Nucleo Cinofili Antiveleno del Reparto Carabinieri del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano.

Alma sin da piccola è stata addestrata per trovare le polpette avvelenate o altre esche mortali, segnalandole subito al suo conduttore per la rimozione immediata.

La bonifica del parco di Pianoro è terminata, e per la gioia di tutti non ci sono stati altri ritrovamenti. Adesso bambini e animali domestici potranno giocare senza alcun pericolo.