Home News Cane eroe, Gringo: il randagio che ha salvato un giovane dagli aggressori

Cane eroe, Gringo: il randagio che ha salvato un giovane dagli aggressori

CONDIVIDI
cani eroi
Gringo, il giorno del funerale

Il randagio amato da tutti che salvò un giovane da un’aggressione

Era molto amato dai residenti del quartiere che a turno si prendevano cura di lui. La storia di Gringo è quella di un randagio che viveva nella cittadina di Jazmines de Ate, in Perù, all’interno di un complesso residenziale.

Il cane a rotazione passava la notte a casa di un residente ma poi voleva uscire. Gringo amava la libertà. Una libertà che purtroppo gli ha costato la vita. Nessuno avrebbe mai pensato quello che sarebbe accaduto da lì a poco e come l’essere umano sia capace di vendicarsi addirittura su una creatura innocente.

Eppure è quello che è accaduto al povero Gringo. Questo randagio era diventato l’eroe del quartiere per aver difeso un giovane ragazzo dall’aggressione di un gruppo di deliquenti.

cani eroi
Gringo che aiuta il giovane dagli aggressori

La scena fu ripresa dalle telecamere di sorveglianza del complesso residenziale. Secondo la ricostruzione fornita dai media locali, mentre il ragazzo stava tornando a casa, in tarda serata, al buio, venne aggredito da due malvivmenti. Gringo ha così difeso il giovane, aggredendo uno dei due malintenzionati, mordendolo al polpaccio e mettendoli in fuga.

Da quel giorno, Gringo che viveva da tre anni nel quartiere è diventato l’eroe di tutti, il loro “angelo guardiano” e molti residenti decisero di prendersi cura di lui. Ma Gringo non voleva vivere in una casa. E così dormiva quando voleva a casa di qualcuno per poi tornare per strada.

Purtroppo, i malviventi probabilmente si sono voluti vendicare. E’ quanto denunciano i residenti, raccontando che Gringo è stato investito e volutamente ucciso.

I residenti sono certi che l’incidente sia stato in realtà un regolamento di conti da parte dei malviventi. Una vendetta sul cane che li aveva messi in fuga.

Per questo, i cittadini che si erano occupati di Gringo hanno deciso di seppellirlo in un’aiola, per ricordare il suo coraggio e in modo che quel randagio non sia mai dimenticato nel quartiere.

Il video di Gringo che difende il giovane dall’aggressione:

C.D.