Home News Incidenti animali: cane investito, si stava lasciando morire nel canale di scolo

Incidenti animali: cane investito, si stava lasciando morire nel canale di scolo

CONDIVIDI
cani investiti
Cane investito, si stava lasciando morire nel canale di scolo

Vittima di un incidente, un randagio si stava lasciando morire in un canale di scolo

Sono immagini forti, quelle condivise dall’associazione animalista Animal Aid che opera in India. Alcuni testimoni si sono messi in contatto con lo staff dell’associazione segnalando il caso di un cane, un randagio che si stava lasciando morire in un canale di scolo, al bordo di una strada.

Quando i volontari sono giunti sul posto, il canale era pieno di acqua e il povero animale stava quasi per affogare. Il povero randagio aveva il corpo totalmente immerso nell’acqua, il muso fuoriusciva a malapena sulla superficie, poggiandosi sui detriti e i rifiuti. Il cane si stava abbandonato al suo destino, non riusciva più a sorreggere la sua testa.

“Se fossimo arrivati dopo 5 minuti, sarebbe probabilmente morto affogato”, hanno commentato i volontari.

Soccorso animali, gli angeli dei 4zampe

soccorso animali
Il randagio sollevato dall’acqua

Immediato l’intervento dello staff. Un volontario si è subito precipitato nel canale, prelevando delicatamente l’esemplare. Una volta sollevato dall’acqua, lo staff ha notato che il cane aveva una gamba totalmente fratturata e infetta.

cani incidenti
la zampa fratturata

Probabilmente era stato colpito da un’auto. Dopo l’impatto, l’animale doveva essere confuso e disorientato ma si è trascinato fino al canale forse per alleviare il dolore e fermare l’emorragia con l’acqua.

Il randagio era sotto shock. In una corsa contro il tempo è stato trasferito presso la clinica del rifugio di Animal Aid. Era debole e in ipotermia. Le sue gravi condizioni hanno fatto subito preoccupare i veterinari.

soccorso cani
Il randagio in clinica veterinaria

L’arto fratturato doveva essere amputato ma il cane era troppo debole per un intervento chirurgico. Ed è così che i veterinari hanno deciso di aspettare qualche giorno affinché il cane riprendesse un po’ di forze per poter essere operato e sostenere l’anestesia.

Nell’arco di tre giorni è stato sottoposto ad un trattamento antibiotico per l’infezione e antidolorifici. Per fortuna le sue condizioni sono leggermente migliorate al punto da essere operato.

amore cani
Gratitudine

Phoenix così è stato chiamato questo dolce randagio era riuscito a superare tutto. Dopo l’operazione questo adorabile esemplare è tornato in piedi e a sgambettare allegramente tra i recinti del rifugio, al sicuro da qualsiasi pericolo.

La sua gratitudine nei riguardi di chi l’ha salvato è incontenibile. Infatti, il piccolo Phoenix non riesce a trattenersi dal riempire di baci quegli umani che non l’hanno abbandonato nel momento del bisogno.

Guarda il video del soccorso di Phoenix

C.D.