Home News La rinascita del cane Nino: la sofferenza fa ormai parte del passato

La rinascita del cane Nino: la sofferenza fa ormai parte del passato

Torna a far parlar di sé il cane Nino: la sua è una storia di lotta, di battaglie vinte e di una rinascita completa dopo la sofferenza del passato. Salvato dagli Angeli Blu di Oipa, ora vive una vera vita, lontano dai maltrattamenti e dal degrado in cui era costretto a vivere.

Cane Nino Rinascita
Il cane Nino nella nuova casa (Facebook – OIPA)

Bisogna avere il coraggio di guardare avanti e, se non scordarsi del passato, di affrontarlo a testa alta. Molto più facile a dirlo, o meglio a scriverlo, che a metterlo in atto. Di questo ne siamo certi. E alcune volte, per metterlo in atto non bisogna essere nemmeno da soli. Le forze potrebbero mancare. Meglio essere in gruppo, per cercare forza e coraggio quando servono davvero. Così com’è capitato al cane Nino, una nostra “vecchia” conoscenza. Era la fine di gennaio, di quest’anno, quando il nostro amico a quattro zampe fu trovato in una situazione di degrado assoluto. Da quel giorno, però, gli Angeli Blu di Oipa della sezione di Cremona lo tirarono fuori da quell’inferno. Ora la sua vita è cambiata. E con coraggio è tornato a giocare, saltare e mangiare come dovrebbe essere per tutti i nostri amici a quattro zampe.

La storia del cane Nino sia un esempio per tutti: con forza e coraggio è uscito dall’orrore

Cane Nino Rinascita
Nino, il cane tenuto nel degrado più assoluto per 2 anni (Facebook – Oipa)

Con forza e coraggio si esce da situazioni spregevoli. Ma anche con l’aiuto di alcune persone che si mettono al servizio degli altri, in questo caso dei nostri amici a quattro zampe. Com’è successo nel caso del cane Nino. Sul finire del mese di gennaio del 2021, fu ritrovato in condizioni disastrose.

LEGGI ANCHE >>> La cagnolina con la colonna vertebrale corta: una bella rinascita -FOTO

Il cane, soprannominato anche Nino il cane Poverino, veniva tenuto tra il degrado, la sporcizia e la noncuranza, sua e degli spazi. Due anni così. Un tempo troppo lungo, finché non è arrivata una segnalazione. Così sono intervenuti gli Angeli Blu di Oipa della sezione di Cremona.

Lo hanno liberato e grazie all’intervento di un’intera comunità, che ha donato ciò che poteva donare senza guarda in faccia a nessuno, Nino ha ricevuto tutte le cure necessarie. Cure che, in altri casi, non avrebbe potuto ricevere. Un gioco di squadra incredibile, che proprio oggi viene ricordato da Oipa stessa.

LEGGI ANCHE >>> Il koala senza zampa torna ad arrampicarsi: la storia di una bella rinascita

Dopo le cure ricevute, Nino ha trovato anche una famiglia pronta a donargli amore e affetto. Aspetti a lui del tutto sconosciuti. Ora, però, li conosce bene e se li tiene stretti. La stessa Oipa ricorda, citando appunto la storia di Nino, come insieme, ognuno col il suo piccolo contributo, si possono vincere delle vere e proprie battaglie. Per poi regalare un sorriso lungo una vita intera.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.