Hai un cane? Qui rischi fino a 500 euro di multa se non rispetti le regole

Foto dell'autore

By Elisabetta Guglielmi

News

Le nuove regole per chi ha un cane nel Comune della Lombardia: da poche decine a centinaia di euro di multa per chi non le rispetta.

multe Lombardia cani regole
Cani al guinzaglio (Screenshot Foto-di- fiocco cuore fiocco – Julita -fiocco cuore fiocco -da Pixabay – amoreaquattrozampe.it)

In alcuni Comuni di Italia il decoro urbano è al centro delle preoccupazioni dei cittadini e delle istituzioni. Sono diverse, ad esempio, le campagne messe in atto per favorire un maggior rispetto per l’ambiente e una maggiore attenzione alla pulizia di strade, spazi condivisi e giardini pubblici. In questo quadro si inserisce l’ultima iniziativa promossa dal Comune di Varese, capoluogo dell’omonima provincia in Lombardia, che prevede la distribuzione gratuita di quelle che vengono definite come “doggy water”. Queste bottigliette pieghevoli hanno lo scopo di favorire il rispetto del nuovo regolamento della città a tutela del decoro e dell’igiene urbana rivolto a tutti i proprietari di animali domestici.

Le nuove regole da rispettare per chi ha un cane in Lombardia: previste multe fino a cinquecento euro

multe salate cani Lombardia
Nuove regole da rispettare per chi ha dei cani nel Comune della Lombardia (Screenshot Foto- di- fiocco cuore fiocco -Julita- fiocco cuore fiocco -da Pixabay – amoreaquattrozampe.it)

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE TWITTER

La scorsa estate (a luglio del 2022) a Varese è stato approvato infatti un nuovo regolamento che, oltre a prevedere l’obbligo di raccogliere le deiezioni dei cani con sacchettini igienici, stabilisce anche la pulizia con l’acqua dell’urina degli animali domestici su aree pubbliche o ad uso pubblico: una regola che vale particolarmente nelle aree pedonali, nei pressi dei portici, dei marciapiedi e in prossimità dei negozi e delle abitazioni. Lo scorso sabato 11 marzo il Comune di Varese ha dato il via alla campagna di informazione sul regolamento, con la distribuzione in omaggio di mille “doggy water”, ovvero delle borracce pieghevoli da riempire con l’acqua per lavare le strade e muri dopo che i cani hanno fatto i loro bisogni.

Per chi non rispetterà il regolamento sono previste delle sanzioni, che, come si legge sul sito del Comune di Varese, partiranno dai venticinque euro per arrivare fino a cinquecento euro. Le multe saranno applicate dalla Polizia Urbana di Varese e dalle Guardie Ecologiche, che hanno supportato la campagna informativa dell’assessorato alla Tutela ambientale del Comune lombardo e in sinergia con l’azienda di igiene urbana Sangalli.

Ti potrebbe interessare anche >>> Se vivi qui, sterilizzare cani o gatti costa meno: contributi in arrivo nei Comuni del Friuli Venezia Giulia

Doggy water” o un qualsiasi altro genere di contenitore in plastica (come delle semplici bottigliette riempite d’acqua) dovranno quindi diventare parte integrante del kit igienico da avere sempre dietro quando si porta il cane a fare una passeggiata. Come ha spiegato l’Assessore alla Tutela ambientale Nicoletta San Martino questa norma è stata stabilita a tutela del «decoro e dell’igiene urbana di aree pubbliche e spazi condivisi». Si tratta infatti di un gesto di «civiltà per gli umani nel pieno rispetto del benessere degli animali e delle regole basilari della civile convivenza». Come spiegato dall’Assessore, il regolamento comunale di igiene urbana approvato in Consiglio comunale è in vigore dal mese di luglio; in questo periodo, grazie anche all’operato delle Guardie Ecologiche Volontarie (note con l’acronimo GEV), c’è stata un’attività di sensibilizzazione dei cittadini.

Ti potrebbe interessare anche >>> Settemila dollari di multa per la detenzione illegale di animali selvatici in casa

La campagna di informazione partita lo scorso sabato ha visto la presenza in Piazza podestà dell’Assessore all’Ambiente Nicoletta San Martino, delle Guardie Ecologiche Volontarie, del sindaco di Varese Davide Galimberti e dell’Assessore alla Sicurezza Raffaele Catalano. Sono previste altre giornate analoghe durante le quali verranno allestiti dei gazebo in diverse zone della città per distribuire a tutti i cittadini brochure con il Regolamento comunale, materiali e informazioni utili, nonché le “doggy water” per favorire il più possibile l’adozione di questa buona pratica. Grazie anche alla collaborazione con l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Varese e dei negozi e delle attività commerciali che hanno aderito all’iniziativa, i materiali informativi verranno distribuiti oltre che nelle piazze anche negli studi veterinari e nei negozi. Come riconosce l’Assessore all’Ambiente, questa campagna informativa è volta a far diventare «effettiva una buona abitudine che non solo è obbligatoria ma che è prima di tutto un gesto di civiltà, per il decoro della città, nel rispetto delle aree condivise». (di Elisabetta Guglielmi)

Impostazioni privacy