Home News Cane salvato dopo 26 giorni nella neve a Sondrio

Cane salvato dopo 26 giorni nella neve a Sondrio

CONDIVIDI
cane salvato
Cane salvato nella neve

Un cane salvato rifà la sua apparizione dopo ben 26 giorni, dopo che era stato travolto da una valanga. E ritrova il padrone.

A Sondrio si è verificato un episodio relativo ad un cane salvato. E tutto si è svolto in maniera decisamente inattesa e per certi verdi incredibile. In questa vicenda emerge anche l’attaccamento alla vita del quattrozampe protagonista della vicenda. Ed anche l’affetto enorme del suo proprietario, che nonostante fosse passato del tempo, non ha mai smesso di pensare che il suo migliore amico animale potesse ancora essere vivo. È successo tutto nella località lombarda di Albosaggia, comune situato in provincia di Sondrio. Lo scorso 13 marzo, a causa di una slavina che si era verificata su di un fianco del monte Meriggio, un cane era rimasto travolto dalla neve. Si trattava di un Pastore Australiano, che si trovava proprio in quel momento a passeggio col suo padrone. L’uomo, un appassionato scialpinista, era riuscito a salvarsi in quello sciagurato 13 marzo. Questi si trovava in compagnia anche di un’altra persona, ed entrambi erano riusciti a salvarsi aggrappandosi con forza a dei rami. Il quattrozampe invece era rimasto travolto.

Cane salvato emerge dalla neve dopo un mese

Nei giorni seguenti il proprietario si è recato sul posto alla ricerca dell’animale. Nel frattempo però, per superare questo trauma, aveva anche adottato un altro cagnolino. Ma dopo 26 giorni, lo scorso 8 aprile il Pastore Australiano è riuscito a riemergere dalla neve. L’uomo, nell’ennesima volta in cui era tornato sul luogo del disastro, aveva notato la presenza di un tunnel. Molto probabilmente questo passaggio sotto la neve era stato scavato dalle volpi. E lui ha completato l’opera aprendo la strada, dopo aver sentito il cane abbaiare per la paura ed anche per richiamare l’attenzione. Alla fine poi il cane salvato non ha riportato nemmeno grossi problemi dal punto di vista fisico. Il quattrozampe però è stato sottoposto comunque a delle approfondite visite mediche e ci sono voluti soltanto pochi giorni di cura a base di vitamine e di fermenti. Adesso a casa il cane salvato ha anche un nuovo compagno con cui poter giocare.

A.P.