Chi lo ha detto che solo gli umani possano giocare con i videogiochi? anche loro sono dei campioni

Foto dell'autore

By Loriana Lionetti

News

L’utilizzo della tecnologia si fa sempre più assiduo nella vita di tutti i giorni, un mezzo che non è però utilizzabile solo dall’essere umano.

Chi lo ha detto che solo gli umani possano giocare con i videogiochi? anche loro sono dei campioni
Chi lo ha detto che solo gli umani possano giocare con i videogiochi? anche loro sono dei campioni (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Anche molti animali sono costretti a scontrarsi inevitabilmente con la tecnologia, presente in ogni casa moderna, molto spesso imparando anche ad interagire con essa in maniera che in pochi avrebbero immaginato. Se state pensando al cane che sembra guardare con interesse un programma in TV non potrete essere più fuoristrada, gli animali che pare apprezzino maggiormente la tecnologia sono infatti altri, così come dimostrato da alcuni recenti studi, per testare il loro interesse basta poco, come per i bambini però il mantra resta uno, ovvero quello di non esagerare!

Altro che il cane, sono i pappagalli ed i gatti ad aver più dimestichezza con la tecnologia!

Chi lo ha detto che solo gli umani possano giocare con i videogiochi? anche loro sono dei campioni
Chi lo ha detto che solo gli umani possano giocare con i videogiochi? anche loro sono dei campioni (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

L‘intelligenza dei pappagalli è ormai rinomata ma anche la scaltrezza dei gatti non è secondaria, questi animali presenti in maniera abbondante in tantissime case hanno però dimostrato di riuscire ad essere ben più intraprendenti di quel che immaginavamo. Sul web si può infatti incappare facilmente in video di pappagalli che chiamano la famigerata assistente domestica presente ormai in tantissime case, ma anche di gatti che sono in grado di utilizzare smartphone o tablet per il loro divertimento.

A spingere in questa direzione sono anche gli sviluppatori stessi che riguardo le app per gli animali hanno scoperto un mercato florido, giochini interattivi, puzzle e molto altro ancora va per la maggiore, animazioni in grado di stimolare la mente di questi animali che per natura soffrono facilmente di noia.

Utilizzare questo nuovo tipo di strumenti interattivi con i gatti e con i pappagalli può quindi essere un sistema validissimo per abbassare i livelli di stress di questi animali, ma anche per loro il divertimento digitale deve avere un limite. Un’esposizione prolungata davanti allo schermo può infatti avere effetti negativi anche sugli animali, anche se è difficile che questi possano estraniarsi ed essere assorbiti a lungo dalla tecnologia così come avviene ad esempio nei bambini.

Uccelli e pappagalli sono soliti stancarsi facilmente e passare ad un altro intrattenimento, dovremmo dunque fornire diverse alternative per stimolare la mente di questi animali che comunque sanno sempre come stupirci, soprattutto quando decidono di addentrarsi in un mondo che pensavamo fosse pensato solo per gli esseri umani.

Impostazioni privacy