Home News Cigno vittima dei selfie

Cigno vittima dei selfie

CONDIVIDI

cingo

Sulle sponde del lago Ohrid in Macedonia, una turista senza scrupoli non ha avuto timore nel volersi scattare un selfie in compagnia di un cigno.

La cosa non sarebbe poi così tanto strana, se non fosse che il povero animale è stato acchiappato da un’ala e tirato fuori dall’acqua, sottoponendolo ad un forte stress. Nella serie di immagini condivise in rete si nota come l’animale tenti di scappare dalla donna, dimenandosi per tornare verso l’acqua.

Secondo quanto riportano i media locali e l’India Times, il cigno sarebbe poi stato lasciato a terra dalla donna dopo la serie di scatti. L’Huffington Post ha riferito che un testimone avrebbe visto il povero animale rialzarsi a fatica da terra dopo vari minuti a causa della paura subita. Altri media, riportano la notizia che il cigno sarebbe deceduto, ma non la possiamo confermare.

Un triste episodio di cronaca documentato da una serie di fotografie pubblicate sui social media, nelle quali si può vedere la brutalità con la quale la donna cerca di tenere fermo il cigno per uno scopo superficiale. Un caso che ci riporta alla vicenda del cucciolo di delfino morto in Argentina dopo che decine di turisti lo hanno tenuto fuori dall’acqua per scattare delle fotografie con il mammifero marino.

Quella dei selfie si rivela ancora essere una moda sintomo di una società malata, superficiale che non rispetta la vita alla quale antepone i valori del consumismo e dell’apparire a tutti i costi.