Home News Cina: attivisti salvano dal macello l’ultimo cane rimasto in vita

Cina: attivisti salvano dal macello l’ultimo cane rimasto in vita

Gli attivisti riescono a salvare un piccolo cane impaurito: si tratta dell’ultimo superstite visto che anch’esso era destinato al macello

Cina attivisti salvano macello ultimo cane
Akita e Labrador Retriever (Pixabay)

Fortunatamente la vita di un piccolo cane innocente è stata salvata grazie a un gruppo di persone che militano in diverse associazioni animaliste. Queste organizzazioni senza scopo di lucro si battono per porre la parola fine al brutale commercio di carne di cane in Cina. L’Akita Inu salvato dai volontari, chiamato Lucky dai soccorritori, è stato trovato incatenato fuori da un negozio di carne a Yulin, nella provincia di Guangxi, con un cartello che portava una frase terrificante: “carne di cane in vendita”.

Attivisti salvano l’ultimo cane rimasto in vita: era destinato al macello e alla produzione di carne

cucciolo Akita salvato macello Cina produzione carne
Akita Inu (Pixabay)

Purtroppo però si trattava dell’ultimo cane in vita; tutti gli altri erano stati brutalmente uccisi e destinati al macello per la produzione e la successiva vendita di carne di cane. Gli attivisti, dopo essere intervenuti sul posto, sono riusciti a convincere il proprietario del negozio a lasciare andare il povero cucciolo impaurito. Lucky per fortuna ora si trova al sicuro ed è accudito da un veterinario e dall’associazione Humane Society International.

Ti potrebbe interessare anche >>> Timon e Pumba: chihuahua e maiale migliori amici dopo essere stati salvati

Gli attivisti cinesi stanno facendo di tutto per mettere finalmente la doverosa parola fine alla terribile tradizione che comporta il cibarsi di carne canina. Nel 2010, a Yulin, è stato inventato un raduno annuale per la consumazione di carne canina e ogni anno, in quel periodo, aumenta dtrasticamente la macellazione di cani e gatti per il consumo della loro carne. Questa terribile e macabra festa quest’anno dovrebbe iniziare il 21 giugno e dovrebbe attirare – salvo restrizioni per la pandemia da Covid 19 – molti visitatori da tutta la provincia della Cina meridionale.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cane “invade” il podio per festeggiare con il proprietario – VIDEO

Liang Jia, un attivista del Guangxi, ha dichiarato: “Le strade di Yulin sono relativamente tranquille in questo momento e anche se si possono vedere alcuni negozi di carne di cane, bancarelle e macelli di cani come al solito, non è nulla in confronto a come sarà a metà giugno”.