Home News Cuccioli Amore: la seconda edizione del progetto educativo nelle scuole primarie

Cuccioli Amore: la seconda edizione del progetto educativo nelle scuole primarie

CONDIVIDI

cuccioliq

La sensibilizzazione agli animali, al loro benessere e tutela inizia fin da piccoli e lo dimostrano molti fatti di cronaca che hanno come protagoniste delle baby gang o singoli adolescenti che commettono azioni crudeli nei riguardi degli animali.

In tal senso, lo scorso anno è stato avviato un progetto didattico intitolato “Cuccioli Amori” rivolto alle scuole primarie di tutta Italia che, visto il successo, con 2.500 classi coinvolte, 4mila insegnanti, 70mila alunni ed i loro genitori e 1.500 istituti veterinari, l’iniziativa si rinnova per il nuovo anno scolastico 2016-2017.

Il progetto gratuito di formazione e di educazione al rispetto degli animali da compagnia, ideato e gestito da CSE Italia srl, è realizzato con il supporto di Cargill S.r.l.e Wash Dog e ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Salute e dell’Associazione Italiana Veterinari Piccoli Animali (Aivpa).

Si tratta di un percorso con dieci schede didattiche e un gioco al quale gli alunni potranno partecipare con la loro classe ed interagire, scoprendo il regno degli animali.

“Sono fermamente convinta che educare un bambino a crescere un’altra vita, diversa ma che ha la sua stessa dignità, sia importantissimo per creare un Paese ed un mondo migliori”, ha dichiarato la senatrice Monica Cirinnà, della commissione Giustizia, che alla Camera dei Deputati ha preso parte alla presentazione della seconda edizione di “Cuccioli Amori”, auspicando che “che vi siano sempre più adesioni da parte delle scuole perché sono iniziative come queste che permettono di alzare il livello della coscienza civica e sociale”.

“Dei bambini amanti del mondo animale saranno degli adulti consapevoli e rispettosi. Attuare delle politiche educative attente al mondo che ci circonda non potrà che fare bene alla società di oggi, ma anche a quella di domani”, ha poi concluso la Senatrice.

La presenza di un animale in una famiglia con dei bambini si riveste di un valore educativo importante che insegna ai bambini a prendersi cura di un altro essere vivente e di esserne responsabili. Gli animali hanno inoltre la facoltà d’interagire a livello empatico e vanno a toccare delle frequenze che creano armonia in un nucleo, aiutando i più piccoli ad avere più sicurezza e a migliorare la loro autostima. Un ruolo sempre più importante che stanno rivestendo di pari passo alle ricerche che esplorano i loro linguaggi, migliorando la comprensione dell’uomo nei riguardi della comunicazione con gli animali.

Per informazioni e adesione al progetto clicca cuccioli amori.