Home News Il cucciolo cade nel fiume e risulta disperso per 2 giorni (VIDEO)

Il cucciolo cade nel fiume e risulta disperso per 2 giorni (VIDEO)

Durante una passeggiata con il suo papà umano, il cucciolo cade nel fiume e risulta disperso per due lunghi giorni

Cascata dietro la quale Django si era riparato (Screen video)
Cascata dietro la quale Django si era riparato (Screen video)

Gli amici animali sono parte della famiglia e quando accade qualcosa di brutto, non si ha pace fin quando non si ottiene un lieto fine, o almeno ci si spera. Si chiede l’aiuto di tutti, cercando il modo migliore, per poter finalmente riabbracciare l’amato quattro zampe.

Ed è proprio quello fatto dai genitori umani di Django un cucciolo che nella giornata di lunedì, durante una passeggiata con il suo umano preferito, si è gettato in un fiume. Il suo era un gioco, ma la corrente troppo forte in questo periodo lo ha portato con se.

Il ragazzo con lui, non ha esitato a tuffarsi per recuperarlo, ma il cucciolo gli è stato portato via dalla forza dell’acqua. Le ricerche non hanno avuto sosta.

Due lunghi ed estenuanti giorni dopo, grazie all’aiuto di altre persone e dei Vigili del Fuoco, Django è stato ritrovato e i suoi genitori hanno potuto riabbracciarlo.

Potrebbe interessarti anche: Agenti di Polizia salvano una mamma e i suoi cuccioli (FOTO)

Cucciolo risulta disperso per 2 giorni dopo essersi tuffato nel fiume

Django riunito alla sua famiglia (Screen video)
Django riunito alla sua famiglia (Screen video)

Era lunedì pomeriggio, quando Django, cucciolo di American Staffordshire Terrier, passeggiava insieme al suo genitore umano David. All’improvviso però Django si è tuffato dal cavalcavia che stavano attraversando, nel fiume Ombrone, in provincia di Pistoia. La cascata vicino alla loro posizione è punto di refrigerio durante le caldi estate, ma durante l’inverno un impervio posto.

La corrente troppo forte ha portato via il cucciolo. Il suo papà umano immediatamente, senza pensarci, si è gettato nel fiume per cercare di raggiungerlo, ma lo ha visto allontanare portato dall’acqua senza che potesse fare nulla.

Immediata la richiesta di aiuto e grande è stata la risposta di chi si è presentato per dare una mano. Presenti sul luogo dello smarrimento il nucleo sommozzatori di Firenze e i Vigili del Fuoco, che hanno utilizzato anche un drone per riuscire ad individuare l’animale dall’alto. Purtroppo però, Django sembrava essere sparito nel nulla.

Nessuno si è arreso. I genitori umani del cucciolo, comunicavano in continuazione i posti nei quali, in caso di pericolo Django si sarebbe potuto nascondere, o trovare riparo.
Nella giornata di mercoledì, finalmente una svolta. I Vigili del Fuoco hanno deciso di verificare la parte dietro la cascata e proprio lì, infreddolito ma salvo c’era il quattro zampe.

Sul posto la gioia è esplosa non appena Django è stato portato fuori dall’acqua. I suoi genitori umani lo hanno subito abbracciato e riempito di coccole mentre con una coperta cercavano di asciugarlo. Grazie ai Vigili del Fuoco e a tutte le persone che si sono prodigate per dare una mano, il cucciolo ora è a casa a godersi l’amore della sua famiglia.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube