Home News Donna abbandona il cane in un cortile per andare in vacanza (FOTO)

Donna abbandona il cane in un cortile per andare in vacanza (FOTO)

La donna ha deciso di andare in vacanza ma non sapendo dove lasciare il suo cane di appena un anno ha pensato di abbandonarlo in un cortile senza cibo ne acqua per oltre 12 giorni.

Donna abbandona il cane in un cortile per andare in vacanza (FOTO)
Donna abbandona il cane in un cortile per andare in vacanza (Foto Facebook)

Una donna dell‘Australia occidentale ha deciso di andare in vacanza abbandonando in un cortile sporco e pieno di sporcizia varia il suo cane un giovane Bull Mastiff. Il piccolo di appena un anno di nome Bull e stato abbandonato legato in un capannone buio senza la possibilità di fuggire da quell’inferno e senza la possibilità di cercare cibo e acqua.

I vicini sentendo da giorni dei lamenti e non capendo cosa stesse succedendo al povero cucciolo hanno deciso di contattare RSPCA Western Australia che arrivata sul luogo ha scoperto la terribile situazione in cui riversava il cucciolo.

Abbandona il cane per andare in vacanza

Donna abbandona il cane in un cortile per andare in vacanza (Foto Facebook)
Donna abbandona il cane in un cortile per andare in vacanza (Foto Facebook)

Immediatamente gli agenti hanno contattato la proprietaria, e  se bene fosse stata contattata dall’ente di beneficenza per animali si è rifiutata categoricamente di tornare prima dalla sua vacanza.

A quanto pare non si erano ancora raggiunti i tempi per considerare l’abbandono così i ranger sono tornati ogni giorno nella proprietà portando al piccolo cibo e acqua in attesa che la donna tornasse dalla sua vacanza.

Secondo alcune recenti dichiarazioni la donna avrebbe affermato di avere Bull sin da cucciolo nella sua proprietà a Narrogin, a quanto sembra il piccolo ha sempre vissuto in quella situazione disgustosa e disagevole, sempre con le ciotole sporche, bevendo acqua piovana e cibandosi di quello che riusciva a trovare, compresa la spazzatura presente nel capannone.

Passati oltre 12 giorni dalla chiamata alla donna gli ispettori dell’RSPCA hanno deciso di portare finalmente via il cane, attualmente il piccolo è stato affidato alle cure dell’associazione che troverà per lui una casa in affido per sempre.

Kylie Green, ispettore manager dell’organizzazione benefica ha dichiarato che Bull un Bull Mastiff di appena 12 mesi  sarebbe morto se non fossero stati avvisati del suo abbandono.

Non va bene in nessuna circostanza abbandonare i tuoi animali”.

“Se Bull non fosse stato denunciato, sarebbe quasi certamente morto di sete e fame”.

“È ancora più sconcertante che l’autore del reato non abbia fatto la cosa giusta e abbia consegnato Bull alla RSPCA in una delle tante occasioni in cui l’ispettore le ha suggerito: era comunque felice di lasciarlo lì”.

Nel post pubblicati dall’associazione su Facebook si legge infatti :“Una donna di 40 anni è stata dichiarata colpevole di aver abbandonato il suo cane ed oggi è stata condannata al tribunale dei magistrati Narrogin.  È stata multata di 5000 dollari e condannata alle spese di 259,30 dollari”.

L’abbandono che risale a giugno ha avuto il suo esito, per il cane è stata trovata una casa, e la donna è stata condannata, anche se dai commenti tutti si aspettavano una condanna più pesante come il divieto di adottare altri animali  data l‘indifferenza e la negligenza della donna.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Loriana Lionetti