Home News Donna partorisce in ospedale con il suo cane da terapia vicino al...

Donna partorisce in ospedale con il suo cane da terapia vicino al letto

Una donna che soffre di attacchi epilettici devastanti è stata la prima in assoluto a partorire in ospedale accompagnata dal suo migliore amico a quattro zampe che ha fatto da aiuto medico

Donna partorisce in ospedale con il suo cane da terapia vicino al letto (Screen Facebook)
Donna partorisce in ospedale con il suo cane da terapia vicino al letto (Screen Facebook)

Una donna di 24 anni con gravi problemi cardiaci  di nome Charlotte Beard è stata la prima donna a partorire in ospedale con il suo fedele amico a quattro zampe vicino al letto.

Flump è un piccolo maltese adottato dalla donna circa due anni fa. Sin da cucciolo il bellissimo cagnolino è stato addestrato per intercettare le convulsioni prima che queste avvengano.

La donna che ha affrontato ben 50 ore di travaglio al Poole Hospital ha avuto il suo cucciolo vicino per tutto il tempo, in una intervista rilasciata al Times ha infatti dichiarato : “Diciamo che Flump è come il mio partner o un’estensione di me stessa. L’idea di fare un momento così importante della mia vita, anche un punto così vulnerabile, senza Flump al mio fianco non mi sembrava giusta”

Il cane addestrato ce ha aiutato la donna a partorire

Donna partorisce in ospedale con il suo cane da terapia vicino al letto (Screen Facebook)
Donna partorisce in ospedale con il suo cane da terapia vicino al letto (Screen Facebook)

A quanto pare la donna che nella vita si occupa di riabilitare la fauna selvatica soffre di gravi problemi di salute e un medico le aveva consigliato di adottare un cane da supporto, così quando il cane aveva solo 10 settimane di vita la donna ha adottato Flump e lo ha fatto addestrare per aiutarla nella vita di tutti i giorni e dal momento della sua adozione Flump e la signora Charlotte sono stati inseparabili .

Prima di riuscire a portare a termine la gravidanza la donna aveva già avuto 3 aborti spontanei e in ogni occasione il cucciolo aveva offerto tutto il suo supporto alla donna, in questo caso la donna con l’avvicinarsi del parto era molto preoccupata che i suoi problemi di salute potessero influenzare negativamente il parto.

Per tutto il tempo il cane è rimasto al suo fianco e quando la donna ha avuto bisogno di aiuto il cane ha trovato il modo di farsi seguire dalle infermiere, il compagno della donna ovviamente si è assicurato che il cane ogni due ore si prendesse una pausa per una passeggiata per i bisogni e per mangiare.

La donna ha successivamente asserito: “Era lì per il travaglio come previsto ed era lontano da me solo per le sue pause programmate e durante il cesareo. È già completamente infatuato del suo fratellino” il piccolo che è stato chiamato Alfie è nato senza alcuna complicazione, e la donna è rimasta in ospedale per circa 5 giorni e il cane per tutto il tempo è rimasto con lei.

Dopo quella che per la donna che ha potuto accedere all’ospedale con il suo cane, è stata una bellissima esperienza vorrebbe che venisse affrontato l’argomento della politica degli ospedali per i cani di assistenza medica “Non chiederesti a qualcuno di andare in ospedale senza la sua sedia a rotelle quindi, finché è ragionevole, un cane da assistenza ha il diritto di assistere e assistere il loro gestore”.

Momentaneamente la donna è stata la prima di tutto il Regno Unito ad avere accesso all’ospedale insieme al suo migliore amico a 4 zampe e spera che tutte le altre persone con una patologia simile possano un giorno essere accompagnate dai loro amici addestrati per salvare le loro vite.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.