Home News Freddy Mercury: l’amore per i gatti e la sua eredità (FOTO)

Freddy Mercury: l’amore per i gatti e la sua eredità (FOTO)

30 anni fa l’addio a Freddy Mercury. Le controversie sulla sua eredità, lasciata ai suoi gatti, fanno parlare ancora oggi

Freddy Mercury (Screen Instagram)
Freddy Mercury (Screen Instagram)

Sono passati 30 anni da quel lontano 24 novembre 1991 quando Freddy Mercury ci ha lasciato. Ancora oggi la sua assenza è un vuoto incolmabile e la sua grandezza indiscussa.
Questa sera in prima serata su Rai1 verrà trasmesso il film che ripercorre i più significativi passi della sua carriera: Bohemia Rhapsody.

Tutto ha inizio con Freddy Mercury che ancora si chiamava Farrokh Bulsara, ma che sapeva che il suo futuro era la musica e non arrendendosi, scrivendo le sue canzoni nelle pause del lavoro, diventerà uno tra i più influenti, famosi e celebri artisti nella storia del rock, diventando per molti il miglior frontman di tutti i tempi.

Nel 1970, con Roger Taylor e Brian May, fonda i Queen, ai quali nel 1971 si aggiungerà John Deacon. Le canzoni scritte sono di un successo intramontabile che ancora oggi fanno venire la pelle d’oca ascoltandole.

Anche noi di Amore a Quattro Zampe vogliamo ricordarlo parlandovi dell’amore che provava per i suoi amici gatti. Amore così profondo e sincero che lo portò a lasciare gran parte della sua enorme fortuna in eredità a loro.

Molte controversie sono nate da questa sua decisione che ha stupito forse in tanti, ma non così eccessivamente, dato il grande affetto che ha sempre dichiarato di provare per loro.

Potrebbe interessarti anche: La passione di Freddie Mercury per i gatti: nove amici in casa!

30 anni fa ci lasciava il grande Freddy Mercury

Freddy Mercury insieme ai suoi gatti (Screen Facebook)
Freddy Mercury insieme ai suoi gatti (Screen Facebook)

La fama derivata dal grande successo di Freddy Mercury, ha portato con se anche poca privacy. Della sua vita si sa molto, ma forse in pochi sanno che ha provato un grande, profondo e sincero amore per Mary Austin.

Diventata la sua migliore amica, dopo il fidanzamento, per lui rappresentava un punto fermo nella sua vita e grande fonte di tranquillità e supporto nei momenti più difficili.
Altro grande amore quello per i gatti. Ne possedeva 9, ma oltre a prendersi cura dei suoi adorati felini, si adoperava per salvarne molti di più, grazie a cospicue donazioni che regolarmente faceva ad enti per aiutare i micini meno fortunati.

Durante il fidanzamento con Mary, si racconta che la donna gli avesse chiesto di provare ad avere un figlio, ma che il cantante rispose di preferire l’adottare un altro gatto. I suoi animali erano i padroni indiscussi della sua dimora. Potevano comportarsi come volevano, potevano gironzolare in piena libertà in tutta la casa, nessuna stanza era off limits, neanche la camera da letto, dove dormivano accucciati insieme al loro papà umano.

Li adorava incondizionatamente tutti, ma sembrerebbe che tra di loro ci fosse una prediletta: Delilah. Alla micina ha anche dedicato una canzone, “Innuendo”, che in molti hanno scambiato per una dichiarazione per una nuova fiamma del cantante.

Delilah è la fedele compagna che gli è rimasta accanto fino alla fine dei suoi giorni, su quel letto che lo ha visto debilitato per la malattia che poi, purtroppo, avrebbe avuto la meglio.

Mary e i suoi gatti erano tutto ciò che di caro avesse. Amava molto la sua famiglia, gli amici e tutte le persone con le quali aveva collaborato, ma la donna e i felini hanno sempre avuto un posto speciale nel suo cuore, reso palese dalla decisione di lasciare la metà delle proprie fortune proprio a loro.

Se muoio per primo, lascerò tutto a lei” così aveva predetto il cantante spiegando che in Mery vedesse un porto sicuro dove rifugiarsi quando i problemi del mondo si presentavano “La vedo ancora tutti i giorni e le voglio bene ora come mai” dichiarando che l’avrebbe amata fino alla fine.

Era cosciente che una tale eredità sarebbe stata un grande problema per la donna e non si sbagliò. Infatti Mery Austin, espresse il suo disagio a seguito delle controversi nate dopo la morte di Freddy Mercury. Confessa di aver creduto di poterne non essere all’altezza, di non riuscire ad arrivare alla fine dell’enorme sfida presentata e il grande fardello arrivato con la gelosia che si provava nei suoi confronti.

Ma lui era certo che ce l’avrebbe fatta, aveva totale fiducia in lei sapendo senza dubbi, che sarebbe stata l’unica che si sarebbe presa cura dei suoi gatti continuando ad amarli esattamente come faceva lui.

Era, è e sarà per sempre un’icona che grazie alle sue parole farà emozionare ancora generazioni e generazioni, perché Freddy Mercury, come le sue canzoni è intramontabile, e qualunque cosa accada “The show must go on“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Freddie Mercury (@freddiemercury)

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M