Home News Gatta paralizzata si trascina per vedere i suoi cuccioli

Gatta paralizzata si trascina per vedere i suoi cuccioli

CONDIVIDI

gatta paralizzata

Non ci sono esempi migliori per documentare i sentimenti dei nostri compagni pelosi di questa triste vicenda di una gatta trovata con le gambe posteriori paralizzate che si dava forza per restare vicino ai suoi cuccioli.

Nel mese di aprile scorso, Dee Walton, presidente della Associazione animalista Australia Sawyers Gully Animal Rescue, è intervenuto per la segnalazione di un gatto che si trascinava in un cantiere. La donna che ha trovato la gatta inoltre, riferì che vicino alla gatta vi erano dei cuccioli.

Walton si recò sul posto, pensando che la gatta non ce l’avrebbe mai fatta e di salvare almeno i cuccioli. Tuttavia, arrivando sul luogo in cui era stata avvistata, la gatta era scomparsa. Il giorno dopo, il volontario è tornato sul posto per cercarla ed è a quel punto che ha scoperto che quella tenera madre si era trascinata fino ai suoi cuccioli, utilizzando unicamente le sue zampe anteriori.

Una scena commovente che ha colpito Walton che ha rispettato la volontà della madre, facendo il tutto per tutto per salvare tutta la famiglia. La gatta aveva un microchip ma i proprietari considerando le spese medico veterinarie da affrontare, avevano deciso di rinunciare alla sua custodia. A quel punto non c’era tempo da perdere e Walton non ha avuto il coraggio di abbandonare quella straordinaria madre, chiamata Principessa, adottando l’intera famiglia, che ha trasferito nel suo rifugio.

Purtroppo i posteriori di Principessa sono stati compromessi e non è stato possibile recuperare la loro funzionalità. Ma Walton ha deciso di provvedere alle sue cure e di fare in modo che la gatta potesse svezzare i suoi cuccioli in tutta tranquillità, portandola a casa.

Dagli accertamenti è emerso che questa tenera micia era stata vittima di maltrattamenti per cui sono state avviate delle indagini per individuare il responsabile che, con molte, probabilità aveva preso a bastonate la gatta, riducendola in fin di vita.

“Principessa è una combattente, lei mi insegna tutti i giorni a trovare la forza e il coraggio ad andare avanti, nonostante il male subito”, ha commentato Walton, .

Per sostenere le cure di Principessa Walton ha avviato una raccolta fondi sul sito gofundme