Home News Gatti salvati, scatta la segnalazione dopo l’abbandono

Gatti salvati, scatta la segnalazione dopo l’abbandono

Dei gatti sono stati salvati dalle guardie zoofile dell’Oipa, la segnalazione è avvenuta dopo l’abbandono dei felini: tutti i dettagli. 

felini salvati dimenticati denuncia
Gatti abbandonati (Screenshot Instagram- amici di dago)

Ancora una volta torna al centro dell’attenzione il tema dell’abbandono. Sono tanti i casi che si verificano in Italia e all’estero e riguardano il mondo degli animali. Molte persone non si preoccupano delle conseguenze, tanto da lasciare i cuccioli in mezzo alla strada o nei cassonetti dell’immondizia. Un evento del genere si è verificato in Sicilia, precisamente a Catania dove sono stati ritrovati alcuni gatti che sono stati messi subito in salvo in seguito ad una segnalazione.

Gatti salvati dopo l’abbandono: la segnalazione è stata fondamentale

gatti salvati abbandono
gatto in posa(Screenshot Instagram- 1magaday)

Le guardie zoofile dell’Oipa, Organizzazione internazionale protezione animali, hanno salvato cinque gatti dimenticati in un appartamento di Catania. Secondo quanto riporta l’ente, i felini sarebbero stati tenuti in condizioni di abbandono, tanto che sono stati trovati morti altri cinque. Gli esperti sono intervenuti dopo una segnalazione che ha messo in guardia anche la Polizia municipale e l’Asp veterinaria del paese.

Ti potrebbe interessare anche>>>Maltrattamento di animali: il rapporto tra gli articoli 544 ter e 727 cp

Tiziana Genovese, la coordinatrice nucleo delle guardie zoofile dell’Oipa di Catania e provincia, ha riportato alcuni dettagli sulla segnalazione: Giorni fa abbiamo ricevuto notizia di un appartamento dove sarebbe stato detenuto un numero imprecisato ma considerevole di gatti in condizioni di totale abbandono. Indagando, abbiamo raccolto una serie di testimonianze che concordavano sulla presenza di gatti sofferenti e in stato d’incuria.

Ti potrebbe interessare anche>>>I gatti sanno quando un altro gatto è malato? Scopriamolo insieme

La casa e quindi i gatti sarebbero di proprietà di una donna detenuta in carcere da mesi a Palermo e sarebbe stato compito della figlia prendersi cura degli animali, cosa che non ha fatto dal momento che sono stati abbandonati. La coordinatrice ha aggiunto: La figlia avrebbe dovuto provvedere ai gatti, ma invece ha delegato un vicino di casa il quale, a sua volta, ha incaricato un’altra persona affinché somministrasse cibo e acqua. Giunti sul posto, le Guardie dell’Oipa hanno trovato un assoluto degrado igienico-sanitario e alcune carcasse.

Animali abbandonati: i dati preoccupano

Quello che è successo a Catania è soltanto uno dei tanti episodi che si verificano in Italia e all’estero. I dati sull’abbandono degli animali sono preoccupanti e bisogna correre ai ripari. Secondo le analisi e le statistiche riportate dell’Enpa, solamente nel mese di giugno sono aumentate del 17% le cessioni di animali rispetto allo scorso anno e del 60% l’abbandono dei gatti. Arrivano quotidianamente segnalazioni, allarmi da parte dei volontari che preoccupati tentano di trovare una soluzione.

Ti potrebbe interessare anche>>>Cani maltrattati, aperta l’indagine: un uomo è stato arrestato

Gli esperti si chiedono quali possano essere le cause principali e secondo i dati, il 62% dei casi rimanda alla morte dei proprietari anziani e nessun parente che voglia  prendersi cura dell’animale, il 53% allude ad un ricovero dei proprietari e l’altro 53% fa riferimento alle cessioni causate dall”aggressività dell’animale. (Beatrice Manocchio)