Home News Gatto costretto a vivere in una gabbia per uccelli: non può muoversi...

Gatto costretto a vivere in una gabbia per uccelli: non può muoversi -VIDEO

Gatto costretto a vivere in una gabbia per uccelli. Trovato in condizione disumane, non riusciva neanche a muoversi -VIDEO

Gattino triste (Foto di dominio pubblico)
Gattino triste (Foto di dominio pubblico)

Lasciato in un giardino, chiuso in una gabbia per uccelli. Condizioni di vita disumane, completamente ricoperto di pulci, impossibilitato a compiere gesti semplici come lo sdraiarsi. Stiamo parlando di un gatto lasciato in queste condizioni nel giardino dell’abitazione dei suoi padroni. Fortunatamente, è stato notato da un passante che lo ha salvato grazie al suo intervento.

Potrebbe interessarti anche: Ingabbia il gatto e poi lascia andare con una lettera legata stretta al collo

Gatto costretto a vivere in una gabbia per uccelli, finalmente ha una famiglia che lo rende felice -VIDEO

Il gatto malconcio (Foto video)
Il gatto malconcio (Foto video)

Appena lo ha notato, ha provveduto a contattare l’associazione Furry Nation Salvation che ha inviato i suoi volontari sul posto. Quest’ultimi appena sono giunti sul luogo, sono rimasti sconvolti dalla visione dell’orrenda scena. Il piccolo era inerme, con gli occhi pieni di dolore e di incredulità per quello che stava affrontando. Il micino desiderava soltanto qualcuno che si prendesse cura di lui e lo portasse via da quell’inferno. Il suo sogno era un valore semplice che non bisogna mai dare per scontato: la libertà. Infatti, quando i medici lo hanno lasciato libero di gironzolare per la struttura, il micio si è mostrato confuso, non riuscendo a capire dove si trovasse. Era abituato a rimanere fermo, faceva pochi passi e poi si sedeva. Inoltre, la sua condizione era resa ancora più precaria dal fatto che i medici avevano scoperto che aveva delle infezioni alla vescica, del tratto respiratorio superiore e della pelle. I problemi riportati erano stati causati dal luogo in cui si trovava a vivere.

Potrebbe interessarti anche: Tenuto nella gabbia sporca di un negozio, gatto persiano diventa cieco

Il suo triste stato è stato descritto anche da Tonja Heer che fa comprendere meglio la situazione che stava attraversando: “Quando siamo tornati a casa abbiamo provveduto a fargli un bel bagno caldo insieme ad una dose di prevenzione pulci. Mio figlio di due anni lo ha tenuto in braccio mentre lo asciugavo e lui per ringraziarlo ha fatto delle fusa incredibili.” Pian piano il micio ha iniziato stare meglio e i volontari si sono attivati per fargli trovare una famiglia adatta che potesse occuparsi di lui. Oggi il micio ha trovato le persone che desiderava avere intorno che gli donano tutto l’amore che finora non ha ricevuto.

Il gattino è felice perché ha un’intera casa da esplorare e può muoversi liberamente. Il tempo vissuto da recluso all’interno della gabbia è solo un lontano ricordo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Benedicta Felice