Home News Gli animali e le presenze spettrali: percezioni invisibili

Gli animali e le presenze spettrali: percezioni invisibili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:31
CONDIVIDI

gatto1

OSCAR IL GATTO CHE PERCEPISCE LA MORTE

Tra i casi conclamati spunta anche la storia di Oscar, un bel micio che vive in una casa di riposo, la Steere House Nursing and Rehabilitation Center, a Rhode Islands negli Stati Uniti e che in sette anni ha predetto la morte di più di 50 anziani ospiti della struttura. Secondo il racconto dei medici, da quando il gatto è arrivato nella casa di riposo sarebbe stato accertato che ha la capacità di percepire la morte imminente dei residenti del centro. Il micio sentirebbe quando uno degli anziani sta per morire e va nella sua stanza, accucciandosi accanto all’anziano e rimanendo assieme a lui fino alla fine. E questo atteggiamento è stato confermato anche con anziani che sembravano stare bene a tutti gli effetti. Alcuni ricercatori hanno ipotizzato che il gatto abbia la capacità di riconoscere l’odore dei chetoni, agenti biochimici rilasciati dalle cellule morenti.