Home News Il “sì” all’altare con 15 beagle salvati da Green Hill

Il “sì” all’altare con 15 beagle salvati da Green Hill

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:06
CONDIVIDI

beagle1

Un matrimonio pieno d’amore! E’ quello che si è celebrato al Comune di Livorno tra Stefania Tamberi e Massimiliano Morge che si sono recati all’altare con ben 15 beagle salvati e adottati dal canile lager di Green Hill, dove i cani venivano allevati per la sperimentazione animale.

Lei è un’imprenditrice e lui un operaio: entrambi si battono contro la sperimentazione animale e sono esponenti dell’associazione-community “Vitadabeagle” che opera per aiutare i beagle in difficoltà a trovare una famiglia.

E così per il loro matrimonio oltre ai loro due beagle femmine, Massimo e Stefania hanno fatto venire diverse famiglie da tutta Italia con i beagle salvati da Montechiari.

“L’interesse per i beagle e per il tema della sperimentazione è nato quando è saltata fuori la storia di Green Hill: al momento della liberazione, nell’aprile del 2012, è maturata la voglia di adottarne uno e facemmo domanda a Legambiente”, racconta Stefania.
Ed è proprio grazie all’attivismo che i due novelli sposi hanno conosciuto persone in tutta Italia: “Il matrimonio è il coronamento di una lunga riflessione: il fatto che partecipano persone da tutta Italia con i cani adottati ci rende onore. Il cane è per noi parte integrante della famiglia, come se fossero figli, non potevamo lasciarli a casa”, ha spiegato la sposa.