Home News Insegna al figlio a sparare facendo strage di specie protette

Insegna al figlio a sparare facendo strage di specie protette

CONDIVIDI
caccia illegale
Caccia illegale

Insegna al figlio a sparare mirando specie protette  

La cultura della morte non la si potrebbe chiamare altrimenti. Uccidere a sangue freddo, togliere la vita ad una creatura vivente senza un motivo, un perché ma solo per gioco, per divertimento o allenamento come in questo caso scandaloso, registrato in Spagna a Isla Mayor.

Le indagini della Guardia Civile spagnola di Siviglia e del Dipartimento di tutela della fauna selvatica sono scattate dopo la diffusione di una serie di video ripresi da un cellulare. Nelle immagini si vede un giovane adolescente armato di un fucile che si diverte a sparare su diverse specie di uccelli, la maggior parte dei quali appartenenti a specie protette come l’airone cenerino, la gru comune, cicogne, falchi della palude, poiane, e molte altre specie presenti nella lista delle Specie selvatiche nel regime di protezione speciale (LESPE) e nel catalogo spagnolo delle specie minacciate di estinzione.

Quello che è emerso al termine delle indagini è uno scenario sconfortante e preoccupante. Un uomo di 36 anni è stato arrestato con l’accusa di crimine nei riguardi della fauna selvatica e pericolo per la sicurezza stradale.

Infatti, secondo quanto ricostruito l’uomo avrebbe portato il figlio minorenne a fare un giro nella campagna in automobile per insegnare al ragazzo a sparare. Durante il tragitto, quando veniva avvistato un uccello, il padre fermava il mezzo e faceva scendere il figlio con il fucile incoraggiandolo a sparare.

L’uomo al quale è stato ritirato il porto d’armi rischia ora due anni di carcere per diversi tipi di reato riguardo la fauna selvatica. Oltre al ritiro del porto d’armi e alla sospensione della licenza da caccia, al 36enne sono state applicate anche diverse sanzioni amministrative.

Fatti raccapriccianti che non fanno di certo pensare ad una bravata. Resta lo stupore di fronte ad azioni di questo tipo per cui l’uomo si è vantato pubblicando i video e all’indifferenza di queste persone nei riguardi di creature indifese che di certo non meritavano quella sorte.

Guarda il video (+++Immagini forti+++)

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI