Home News Milano, mistero su centinaia di volatili trovati morti

Milano, mistero su centinaia di volatili trovati morti

CONDIVIDI

migrazione uccelli

A Milano, nella zona Ovest antistante via San Giusto e non molto distante dall’ospedale ‘San Carlo’, è stata effettuata una macabra scoperta: circa un centinaio di storni sono stati trovati senza vita lungo la carreggiata. Ad essere allertati per primi dalle telefonate di diversi residenti sono stati le guardie zoofile dell’Unità Tutela Animali, assieme ai veterinari dell’ATS che hanno provveduto a prelevare dei campioni da analizzare all’istituto zooprofilattico.

Si vuole far luce sui motivi della misteriosa moria, le cui cause al momento sono ancora sconosciute. Dopo un prima osservazione sembra che nessuno degli uccelli coinvolti presenti delle ferite o delle lesioni cui possa essere ricondotta la loro morte.

Queste episodio ha avuto anche delle ripercussioni sul traffico, con il verificarsi di numerose code e rallentamenti ed il dispiegamento ulteriore di agenti della polizia locale.

Una cosa del genere era avvenuta due mesi fa anche negli Stati Uniti, nella città di Boston, sul versante atlantico. Diversi uccelli erano letteralmente piovuti giù dal cielo senza vita o gravemente feriti, e molti altri erano stati ritrovati un pò ovunque in giro in condizioni critiche. La cosa pare abbia avuto ripercussioni anche sulla locale popolazione di gatti, con un insolito aumento del tasso di mortalità.

Sempre a proposito di misteriose morie di animali, è notizia di pochi giorni fa il verificarsi di una vera e propria strage di foche in Russia, sulle coste del Daghestan. Dal Mar Caspio erano giunte sulle spiagge del luogo oltre 300 foche morte, ed anche qui è mistero più assoluto sulle cause della morte.

Non vi basta? Torniamo negli Stati Uniti, stavolta per osservare un fenomeno ancora in corso di svolgimento ma che è cominciato già qualche anno fa: tra USA e Canada, nelle coste dell’Oceano Atlantico, è stato scoperto un virus killer che ha decimato le stelle marine che costellavano l’ecosistema locale, accanendosi in particolare contro una specie su tutte.