Home Video Operatore comunale trascina il cane legato al furgone: video shock indigna la...

Operatore comunale trascina il cane legato al furgone: video shock indigna la rete

CONDIVIDI

cane-trascinato

Sdegno, indignazione e rabbia, un’escalation di sentimenti contrastanti che affiorano guardando questo video condiviso lo scorso 6 novembre su youtube e che riporta alla mente diversi casi rimbalzati sulle pagine di cronaca anche italiana come quello di Amore, il randagio trascinato da un’auto e ucciso ad Irgoli o più recentemente quello del cane ad Amatrice ora sotto tutela della Lav.

Siamo a Chacabuco, cittadina situata vicino Buenos Aires in Argentina. Il filmato è stato registrato con un telefono cellulare da un’automobilista che ha assistito ad una scena agghiacciante lungo una strada: un pick up della Difesa Civile che trascina un cane che si dimena e cerca di stare al passo con la velocità del mezzo. Nel video si vede chiaramente che il cane inizia a barcollare e cerca di restare in piedi per non strangolarsi, ferendosi i cuscinetti e lasciando una scia di sangue dietro di sé. Prima che il cane cedesse definitivamente, l’automobilista, una donna di una certa età, è riuscita a fermare il mezzo dando vita ad un diverbio con l’addetto comunale. In soccorso della donna interviene un altro passante e il cane viene caricato sopra la furgone.

Il video condiviso in rete ha scatenato un’ampia polemica e l’operatore è stato individuato dalle autorità e denunciato alla polizia. Il sindaco, esprimendo sdegno e condannando il fatto, ha preso a cuore tutta la vicenda, comunicando che l’addetto è stato sospeso dal suo incarico e che sono stati avviati dei procedimenti amministrativi.

Il primo cittadino ha poi sottolineato che il cane è stato controllato da un veterinario che ha accertato le sue condizioni che si sono stabilizzate e sarebbe fuori pericolo.

E ‘inaccettabile, inammissibile, nulla può giustificare un gesto simile nei riguardi di un animale”, ha poi commentato il sindaco sul proprio profilo Facebook, pronto a dare battaglia, costituendosi parte civile in sede processuale.

“Niente giustifica queste azioni, gli animali hanno dei diritti e come Sindaco ho l’obbligo di vegliare su di loro”, ha poi concluso il primo cittadino, prendo una posizione chiara e forte nei riguardi della vicenda.

Si tratta del secondo caso registrato in Argentina. Infatti, a fine agosto, due operatori comunali furono licenziati dalla Municipalità di Tigre Buenos dopo essere stati accusati di maltrattamento animali, ripresi con un video mentre trascinavano un cane con il loro mezzo di servizio.